contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

L'Arcivescovo di Bologna ricorda la tragedia di Suviana

1' di lettura
12

vigili del fuoco

Zuppi: "La tragedia di Suviana la sentiamo ancora come una ferita aperta e sanguinante. Ci ha coinvolto tutti ed è qualcosa che chiede un'attenzione, una vigilanza su tutti i luoghi del lavoro".

La Festa del 1 Maggio è stata l'occasione per ricordare ancora una volta la tragedia di Suviana, in occasione della Festa dei Lavoratori l’arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, nel corso della messa celebrata alla vigilia del Primo Maggio, ha dedicato la predica ai lavoratori morti nella tragedia di Suviana. Davanti a diversi rappresentanti di Sindacati

Zuppi ha ricordato come quanto accaduto a Suviana sia ancora una ferita apertissima nel cuore e nella mente di tutti: "La tragedia di Suviana la sentiamo ancora come una ferita aperta e sanguinante. Ci ha coinvolto tutti ed è qualcosa che chiede un'attenzione, una vigilanza su tutti i luoghi del lavoro. Perché ci sono ancora troppe morti di lavoro e sul lavoro. Ricordiamo quel male che ha spento la vita di tante persone e che fa del lavoro uno strumento di morte. Sappiamo come ha colpito la nostra comunità , è un tema che ci riguarda. Liberi dalla retorica facile, effimera e vana del dolore, dobbiamo fare di quella tragedia consapevolezza, responsabilità e ricerca delle cause, perché non avvenga più". Quest'anno, dunque, la Festa dei lavoratori del Primo Maggio "è chiaramente segnata dalla tragedia che abbiamo vissuto e che sentiamo ancora nostra. Dobbiamo capire le cause, gli incidenti ci devono rendere più sicuri. Abbiamo bisogno di tanto lavoro, ma anche che il lavoro sia per la vita. Quindi anche di tanta protezione".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, WhatsApp, Facebook, Twitter, Mastodon e Viber di BOLOGNA NOTIZIE .
Per Telegram cercare il canale @Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Sono attivi anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna, il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one e il canale Viber QUI.



... vigili del fuoco


vigili del fuoco

Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2024 alle 08:43 sul giornale del 03 maggio 2024 - 12 letture