contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

Treno cancellato di notte, minorenni restano a piedi

2' di lettura
78

L'assessore Corsini chiede spiegazioni, Trenitalia-Tper si scusa

La corsa notturna

Nottata da dimenticare quella tra Sabato e Domenica, dove molti pendolari sono rimasti a piedi, causa cancellazione della corsa notturna da Porretta Terme a Bologna di Trenitalia-TPER.

L'assessore regionale

L'assessore regionale ai Trasporti e al Turismo, Andrea Corsini, non ci ha girato troppo intorno e ha definito l'episodio inaccettabile e grave, considerando anche che diversi minorenni che hanno aspettando il treno invano, si sono ritrovati una notte fuori casa, costringendoli a fermarsi ad Alto Reno Terme senza poter rincasare a Bologna.

Le lamentele

L'assessore rimarca come: "La mancata corsa si aggiunge alle diverse lamentele, già manifestate da alcuni cittadini, per i ritardi nelle corse”. Corsini convocherà con urgenza Trenitalia-Tper e Tper, per chiedere spiegazioni a riguardo e richiederà il rimborso per tutti i pendolari che non hanno potuto beneficiare della corsa cancellata.

Cittadini e turisti

L'assessore Corsini poi sottolinea che: "L'accordo sottoscritto non più di dieci giorni fa prevede un importante investimento della Regione e con l’episodio accaduto questa notte, oltre all’evidente ed inaccettabile disagio provocato ai cittadini, si pregiudica gravemente l’attrattività di un servizio nato per andare incontro alle esigenze di mobilità in sicurezza dei cittadini e dei turisti, favorendo al contempo anche le aree decentrate del territorio”,

La mobilità notturna

Anche Simona Larghetti, consigliera delegata della Città metropolitana al Servizio ferroviario metropolitano, è intervenuta a riguardo: “La mobilità notturna è importantissima per le persone che vivono sul nostro territorio. Non possiamo accettare che il nuovo servizio notturno metropolitano, per cui abbiamo lavorato lungamente parta con questi intoppi. In casi come questi, ricostruire la fiducia con gli utenti è difficilissimo. Per questo ora ci serve il doppio dell'impegno”.

Le scuse

Trenitalia-Tper con una nota ufficiale ha cercato di chiedere scusa per il disagio: "Trenitalia-Tper desidera in primo luogo porgere le proprie scuse alle persone coinvolte nel mancato servizio del bus notturno, la notte scorsa, fra Alto Reno Terme e Bologna, è stata immediatamente aperta un’inchiesta interna, per appurare l'operato della ditta cui è affidato il nuovo servizio di collegamenti notturni su gomma. Abbiamo chiesto al gestore del servizio di rafforzare da subito il monitoraggio delle corse, attraverso un presidio in contatto diretto con la nostra sala operativa. Obiettivo della nostra azienda, infatti, è garantire il successo della nuova proposta commerciale".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, WhatsApp, Facebook, Twitter, Mastodon e Viber di BOLOGNA NOTIZIE .
Per Telegram cercare il canale @Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Sono attivi anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna, il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one e il canale Viber QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2023 alle 19:52 sul giornale del 26 giugno 2023 - 78 letture






qrcode