contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > CRONACA
articolo

Contrasto agli affitti in nero. Società non dichiara oltre 800mila euro di canoni di locazione

1' di lettura
18

Nell’ambito della campagna antievasione per contrastare il fenomeno degli affitti in nero, la Guardia di Finanza di Bologna ha in corso una specifica attività di controllo riguardante anche le strutture extra-alberghiere (B&B, affittacamere, locazioni brevi di appartamenti) operanti nel territorio felsineo, presenti sulle principali piattaforme di prenotazione on-line e che, tuttavia, non hanno adempiuto ai previsti adempimenti amministrativi e fiscali, omettendo in quest’ultimo caso di dichiarare i corrispettivi percepiti dai clienti.

In particolare, nell’ambito di una verifica fiscale nei confronti di una società di gestione immobiliare per affitti brevi - che gestisce circa 20 appartamenti situati nel centro storico di Bologna - i finanzieri del 1° Nucleo Operativo Metropolitano hanno recuperato a tassazione circa 800.000 euro di ricavi non dichiarati.

Gli immobili, tutti situati in prossimità di luoghi a forte attrazione turistica, erano in gran parte affittati a stranieri che, apprezzando la sempre più accentuata vocazione turistica della città, soggiornavano nel capoluogo felsineo per almeno tre/quattro giorni.

La società era solita, soprattutto nel post pandemia, stipulare con persone fisiche proprietarie di immobili dei contratti di locazione, con la possibilità, prevista contrattualmente, di sublocare i posti letto.

L’attività della Guardia di Finanza, oltre a contrastare l’evasione fiscale, che costituisce un grave ostacolo allo sviluppo economico perché distorce la concorrenza e l’allocazione delle risorse, è finalizzata monitorare, in un contesto particolare, quale quello di Bologna, il mercato delle locazioni immobiliari a breve e lungo termine, al fine di tutelare tutti coloro che sono alla ricerca di una sistemazione alloggiativa nel territorio felsineo, per ragioni di studio o di lavoro.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, WhatsApp, Facebook, Twitter, Mastodon e Viber di BOLOGNA NOTIZIE .
Per Telegram cercare il canale @Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Sono attivi anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna, il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one e il canale Viber QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2023 alle 10:43 sul giornale del 21 giugno 2023 - 18 letture






qrcode