contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > CRONACA
articolo

Fratelli arrestati per giro di prostituzione

1' di lettura
64

Una delle vittime minorenni era legata sentimentalmente a uno dei suoi sfruttatori, due fratelli finiscono in manette. Il padre di uno dei due ha tentato di barattare la denuncia con 10mila euro.

La Procura di Bologna ha indagato a fondo e alla fine sono finiti in manette due fratelli originari della Romania, che secondo le indagini portate avanti dagli inquirenti della Squadra Mobile della Questura di Bologna, hanno sfruttato alcune connazionali per traffico di prostituzione.

La scorsa estate una ragazza aveva avuto il coraggio denunciare, raccontando alle Forze dell'Ordine di essere stata indotta a prostituirsi dall'ex fidanzato, e dall'altro fratello. Il 21enne e il 29enne sono così finiti agli arresti, dopo mesi di indagini e intercettazioni le accuse sono pesantissime.

Estorsione, diffusione di materiale pedopornografico e sfruttamento della prostituzione anche coinvolgendo delle ragazze minorenni, una delle quali di 17 anni. I due indagati pubblicavano annunci su siti web di incontri sessuali a pagamento, rispondevano loro stessi alle telefonate con la voce camuffata da donna.

I fratelli organizzavano gli incontri a pagamento, mettendo a disposizione delle ragazze case e procacciando quindi la clientela, ovviamente le vittime venivano costantemente minacciate ed erano vittime di abusi e violenze.

Lo scenario sarebbe per ancora più macabro, poiché la minorenne caduta nella rete dei fratelli era legata sentimentalmente ad uno dei due, il padre del 21enne indagato avrebbe così cercato di convincere la famiglia della minorenne a ritirare la denuncia in cambio di un compenso di 10mila euro.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, WhatsApp, Facebook, Twitter, Mastodon e Viber di BOLOGNA NOTIZIE .
Per Telegram cercare il canale @Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Sono attivi anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna, il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one e il canale Viber QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2023 alle 20:55 sul giornale del 14 giugno 2023 - 64 letture






qrcode