contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > CRONACA
articolo

Pugni alla porta e resistenza a pubblico ufficiale, ci è voluto lo spray urticante

1' di lettura
64

Il giovane ha provato a forzare la porta dell'abitazione, arrestato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. L'ex fidanzata lo aveva allontanato dall'abitazione, per neutralizzarlo ci è voluto lo spray urticante

Urla in condominio

Mattinata piuttosto movimentata in quel del Quartiere di San Donato, alle ore 07:45 è squillato il telefono della Caserma dei Carabinieri, allertati da un cittadino che sentendo delle urla nel condominio ha pensato bene di chiedere l'intervento delle Forze dell'ordine.

Spray urticante

I Carabinieri sono entrati nel palazzo trovando un giovane che prendeva a pugni la porta di un appartamento con il chiaro intento di entrare, i tentativi vani degli agenti che hanno tentato di fermare il ragazzo hanno costretto gli stessi a utilizzare dello spray urticante. Durante la colluttazione il ragazzo 26enne ha aggredito e ferro alcuni Carabinieri, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, è stato anche accusato per oltraggio e lesioni aggravate.

La ex fidanzata

I tre Carabinieri aggrediti sono stati visitati e medicati al Pronto Soccorso Sant’Orsola Malpighi, se la caveranno con sette giorni di prognosi. La ricostruzione dei fatti ha fatto luce sull'accaduto: il 26enne ha cercato di forzare la porta dell'abitazione dell’ex fidanzata 25enne, che solo qualche ora prima era riuscita ad allontanarlo dalla portai casa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Bologna.
Per Telegram cercare il canale@Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna e il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one.




Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2023 alle 19:33 sul giornale del 26 aprile 2023 - 64 letture






qrcode