contador gratis

Il progetto eco-design di Sarno Display selezionato agli awards del Financial Times, protagonisti 4 corsisti della Bologna Business School (BBS)

2' di lettura 15/02/2023 - CARNATE (MB) - Dalle aule di un corso di alta formazione per manager alle selezioni per i Responsible Business Education Awards del Financial Times: è quanto accaduto a 4 corsisti della Bologna Business School (BBS).

Sono già manager, imprenditori, investitori che, durante le lezioni dell'Executive Master in Sustainability and Business Innovation della prestigiosa scuola bolognese, hanno ideato e sviluppato un project work in linea con i temi approfonditi in aula. Lo storico quotidiano britannico, faro per i business men di tutto il mondo, ha riconosciuto la qualità del progetto, assegnando al gruppo l'undicesimo posto nella classifica internazionale di esempi concreti di sviluppo di prodotti 'buoni per l'ambiente'. Del team fa parte Cristian Paravano, ceo di Sarno Display, nota azienda di settore, impegnata nelle produzione di display da esposizione, per i punti vendita.

"Tutto nasce da un lavoro di tesi e da un gruppo che ha lavorato in sintonia fin dall'inizio- spiega il manager- e siamo stati gratificati della candidatura al premio proposta dalla BBS, e anche da una presentazione del progetto che ha avuto luogo all'ultima edizione del World Economic Forum di Davos". Non solo: "Ritornare a imparare da adulti fa bene: non c'è limite per migliorare. Il nostro team era il più 'anziano' del corso, ma non è stato un limite. La sostenibilità sta a cuore anche a chi non è più giovane". La creazione è 'Top of the Pop': un POP (Point Of Purchase), ovvero un espositore - tecnicamente, un display - ispirato alla sostenibilità e realizzato con processi produttivi a impatto ridotto. La sfida è stata poi coniugare la filosofia green al settore beauty che, di solito, tende a esibire il lusso a discapito degli sprechi e dell'ambiente. In questa fase è stata fondamentale la partnership con il Gruppo Hera, la multiservizi bolognese per l'energia, e il brand cosmetico italiano Rougj.

Gli espositori sviluppati sono prodotti da Sarno con plastica riciclata e riciclabile; possono inoltre essere recuperati e rigenerati da Hera, insieme con i prodotti e il packaging che i clienti restituiscono inserendoli nello stesso display. "Il nostro gruppo ha lavorato in sintonia dalla fine del 2020- spiega Paravano- e a marzo 2021 già in due farmacie di Bologna erano presenti i nostri espositori ed è partita la raccolta dei pack esausti". Il progetto sta proseguendo. I benefit di questa realizzazione sono, per Paravano, numerosi: "È un modello altamente scalabile, applicabile in più ambiti, perché sfrutta un metodo di raccolta già implementato che non prevede ulteriori costi e inquinamento. Il beneficio è quindi economico, ambientale e sociale".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 15-02-2023 alle 11:59 sul giornale del 16 febbraio 2023 - 90 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dSOZ





logoEV
qrcode