contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Torrente Ravone, conclusi lavori in area ospedale Maggiore a Bologna

1' di lettura
68

BOLOGNA (ITALPRESS) – Si è appena concluso il cantiere per mettere in sicurezza gli argini e i muretti di contenimento del torrente Ravone, nella vasta area alle spalle dell’Ospedale Maggiore di Bologna.

I lavori hanno interessato principalmente il lungo tratto di circa 1300 metri, da via Malvasia fino al ponticello di via Pietro Burgatti, fra via del Chiù e Prati di Caprara.

“Le opere sono state finanziate dalla Regione con 150mila euro: era indispensabile intervenire per evitare il collasso dei manufatti causato dall’erosione e scongiurare il conseguente rischio di allagamenti nella zona ricompresa tra il demanio militare e i fabbricati lungo le vie Prati di Caprara e Nanni Costa – spiega Irene Priolo, vicepresidente con delega alla Difesa del suolo-. L’intervento punta anche ad accrescere la sicurezza idraulica del piano interrato dell’ospedale e il sottopassaggio dell’asse attrezzato di viale Vittorio Sabena, oggi importante collegamento viario”.

Realizzato a opera dell’Ufficio di Bologna dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, in collaborazione con l’Università di Bologna, l’intervento ha incluso il rilievo topografico del corso d’acqua con metodo tradizionale e con l’utilizzo di droni, sia nei tratti di torrente a cielo aperto che in quelli coperti. I rilievi sono tuttora in corso. – foto: ufficio stampa Regione Emilia Romagna (ITALPRESS).



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 09-02-2023 alle 18:11 sul giornale del 10 febbraio 2023 - 68 letture






qrcode