contador gratis

Il papa nero Celestino VI dell'artista abruzzese Pep Marchegiani arriva a Bologna

2' di lettura 06/02/2023 - Un viaggio artistico che lancia un messaggio con l'innovativo stile di Pep Marchegiani. Il futuribile papa nero Celestino VI arriva a Bologna e per mostrarsi alla città si muove su alcuni camion vela tipicamente usati per le campagne pubblicitarie.

L'immagine scelta dall'artista è quella di Celestino VI che con gesto benedicente porta in strada un messaggio artistico ("Fate della vostra vita un'opera d'arte") e non solo, richiamando con la sua figura l'idea di una chiesa pura, delle origini, in contrasto con lo strumento, un mezzo utilizzato per la pubblicità. Come deve essere l'arte nelle intenzioni - e nella concreta realtà - di Pep Marchegiani, un'espressione senza padroni.

E il suo papa arriva a Bologna proprio nei giorni di Arte fiera, durante il pellegrinaggio di pace in Congo e Sud Sudan di papa Francesco. "Una coincidenza, anzi direi proprio una veggenza - sottolinea l'artista -. Celestino VI mi è arrivato in sogno e il suo luogo d'origine è proprio il paese africano scelto adesso da Francesco per il suo viaggio ecumenico. Questa performance sta assumendo dunque una dimensione globale e si inserisce nella lunga tradizione di artisti italiani pronti a sconvolgere le regole sul ruolo dell'arte con la forza di idee dirompenti".

Il grido artistico arriva dunque sotto le due torri, dopo che l'effige del papa nero è apparsa prima a San Gregorio Armeno a Napoli e poi a Roma, sulla celebre statua di Pasquino e in alti luoghi significativi della Città eterna, cuore e culla della religione cristiana, suscitando interesse, curiosità ma soprattutto riflessione. "Sua Santità" Celestino VI è stato celebrato anche con uno scrigno di venticinque tavole sulla sua vita, edito dal marchio La Santa Sede, registrato lo scorso dicembre.

Pep Marchegiani si conferma artista pronto alle provocazioni non semplicemente fini a se stesse ma che invitano ad una riflessione sullo stato e sul ruolo dell'arte contemporanea. Ha già firmato l'azione che ha incappucciato le statue del Pincio con sacchetti di plastica nera,denunciando il degrado della Capitale. A Firenze ha portato l'installazione di un David di Michelangelo rivisitato nelle sue fattezze, in forma di denuncia del conservatorismo dell'arte, e ha "messa in vendita" la Reggia di Caserta per il suo scarso utilizzo e assenza di valorizzazione.

Pep Marchegiani, classe '71 è abruzzese di nascita. Nel 2021 ha firmato il quadro "Ragazzino grasso senza nome, ma con il pannolino" che è diventato il primo NFT al mondo.

Il Viaggio di Celestino VI continuerà a Favara, in Sicilia, dove sarà aperta la prima chiesa Celestiniana presso la Farm Cultural Park, centro culturale indipendente di nuova generazione e polo di arte contemporanea.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2023 alle 10:07 sul giornale del 07 febbraio 2023 - 74 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dQ2q





logoEV
qrcode