contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

I doni della "Polizia in corsia" per i piccoli pazienti del Bellaria

1' di lettura
74

Gli agenti della Questura di Bologna hanno donato zainetti, cappellini e gadget della Polizia di Stato ai bambini ricoverati all’Istituto delle Scienze Neurologiche

Un bellissimo gesto di solidarietà da parte degli agenti della Questura di Bologna, che hanno donato zainetti, cappellini e gadget della Polizia di Stato ai bambini ricoverati all’Istituto delle Scienze Neurologiche, all’Ospedale Bellaria.

L’evento benefico “Polizia in Corsia” si è svolto con la collaborazione dei Volontari della Protezione Civile di Calderara di Reno e della ONLUS “Bimbo TU”. All’incontro ha partecipato anche il Questore Isabella Fusiello, che ha fortemente voluto l’iniziativa per dimostrare, con un piccolo gesto, la vicinanza e l’affetto delle donne e degli uomini in divisa ai piccoli pazienti che proprio in questi giorni fanno ritorno nei reparti di degenza per affrontare percorsi di cura e terapie.

Una data non casuale quella del 10 gennaio: "Quando si rimettono in soffitta gli addobbi e si spengono tutte insieme le luci delle feste, la degenza per un periodo più o meno lungo in un luogo non familiare potrebbe apparire ancora più difficile per i piccoli pazienti, così questa giornata è volta a donare loro un pizzico di distrazione, spensieratezza e regalare loro un sorriso" spiega la questura di Bologna.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, WhatsApp, Facebook, Twitter, Mastodon e Viber di BOLOGNA NOTIZIE .
Per Telegram cercare il canale @Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Sono attivi anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna, il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one e il canale Viber QUI.



Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2023 alle 16:33 sul giornale del 12 gennaio 2023 - 74 letture






qrcode