contador gratis

Energia eolica in Italia: Emilia-Romagna al 12° posto per numero di pale

3' di lettura 05/11/2022 - Al giorno d'oggi, con la crisi energetica in corso e il riscaldamento globale ormai un pericolo concreto, puntare sulle energie rinnovabili può essere la scelta giusta per un futuro più sostenibile. Tra le varie fonti di energie rinnovabili disponibili, una delle più utilizzate è senza dubbio il vento.

Attraverso le pale eoliche, chiamate in gergo tecnico aerogeneratori, è infatti possibile convertire l'energia cinetica del vento in energia meccanica, per poi trasformarla ancora in energia elettrica tramite appositi generatori. Questa energia elettrica viene poi distribuita a tutte le case d'Italia. Le pale eoliche sono molto diffuse nel sud Italia, anche se il loro numero sta crescendo di anno in anno in molte regioni del nostro paese.

L'eolico in Italia: la situazione

In Italia la quantità di energia elettrica prodotta tramite pale eoliche è ormai in continuo aumento da diversi anni. Secondo l'ANEV (ovvero l'Associazione Nazionale Energia del Vento), nell'arco del 2021 sono stati generati ben 20,62 Twh di energia sfruttando il vento. Grazie a ciò è stato possibile risparmiare un numero enorme di barili di petrolio, pari a più di 25 milioni, e sono state emesse 12 milioni di tonnellate di anidride carbonica in meno nell'atmosfera. Non è però semplice quantificare questa energia. Per farlo occorre confrontarla col fabbisogno annuale italiano, che ammonta a 319,9 Twh. Di fatto, l'energia eolica copre solo il 6,27% del fabbisogno energetico nazionale, anche se le percentuali possono variare considerevolmente da regione a regione. In totale le pale eoliche sul territorio nazionale sono 7289, che offrono in tutto una potenza di 11035 MW. Le regioni che ne hanno un numero maggiore sono al sud, in particolare la Puglia, la Campania, la Calabria, la Basilicata, la Sicilia e la Sardegna. Solamente la Puglia è in grado di produrre da sola ben il 25% dell'energia eolica italiana, per cui è importante che la presenza di questi impianti venga implementata anche nelle regioni del centro e del nord Italia. Nella classifica tra le regioni che ospitano più impianti eolici l’Emilia-Romagna si piazza invece in undicesima posizione, con 36 pale.

Pale domestiche per una casa sostenibile

Come già accennato, la crisi energetica ha fatto lievitare i prezzi delle bollette per moltissimi italiani. Oltre a questo, sempre più persone sono attente alle tematiche ambientali, cercando soluzioni più ecosostenibili anche per la gestione della casa. Rendere la propria casa più ecosostenibile è possibile, ad esempio, installando una pala eolica domestica, una soluzione che permette di ottenere diversi vantaggi. In primo luogo, è importante considerare il risparmio economico che si avrebbe in bolletta, in quanto una pala eolica domestica è tranquillamente in grado di soddisfare il fabbisogno energetico medio di una famiglia italiana.

In secondo luogo, adottando questa soluzione si andrebbe a diminuire il proprio impatto sull'ambiente, risparmiando una notevole quantità di anidride carbonica.






Questo è un articolo pubblicato il 05-11-2022 alle 12:26 sul giornale del 05 novembre 2022 - 20 letture

In questo articolo si parla di redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dALh


logoEV
qrcode