contador gratis

Zona 30 a Bologna, l’urbanista Matteo Dondè: "Aspettatevi un paio d'anni di polemiche"

1' di lettura 03/11/2022 - Matteo Dondé, urbanista di 50 anni, è uno dei padri delle Città30 in Italia, e ha commentato l'iniziativa a Bologna

"Le polemiche? Con provvedimenti di questo tipo arrivano sempre. L'amministrazione dovrà resistere almeno un paio d'anni, ma vedrete che poi gli stessi che ora si oppongono alla Zona30 domani saranno contenti". Le studia da vent'anni, Matteo Dondè, le Città 30, ovvero da quando nel 1999 dedicò la sua tesi di laurea a Lydia Bonanomi, madrina della moderazione del traffico, autrice del pamphlet "Zona30 gente contenta" nei primi anni Novanta.

"Al momento c'è solo Olbia, da un anno e mezzo: e sottolineo che è una città amministrata dal centrodestra, la stessa parte politica che invece a Bologna si oppone alla Zona30. Anche lì i cittadini per adesso stanno reagendo in maniera contrastante, c'è sempre chi rimane contrario. Serve un cambio culturale e cambiare è faticoso. Del resto l'illegalità della sosta in questo Paese è socialmente accettata: siamo tutti disposti a perdonare chi parcheggia in doppia fila, diciamo: "Eh ma poverino, aveva fretta". Quando un pedone attraversa sulle strisce ringrazia, mentre invece è un suo diritto: serve un ribaltamento di prospettiva...", commenta l'urbanista, aggiungendo: "Nelle prossime settimane sarò a Bologna per formare il personale tecnico del Comune proprio su questi temi. La ricerca europea dice che l'automobile in città sta ferma il 92% del tempo. Lo sapeva? La mobilità va gestita coi dati, non con le opinioni. Ma purtroppo in Italia siamo abituati a fare il contrario".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Bologna.
Per Telegram cercare il canale@Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/viverebologna.it, l'account Twitter @VivereBologna e il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one.

di Alessandra Santoro
bologna@vivere.news





Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2022 alle 17:38 sul giornale del 04 novembre 2022 - 18 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, alessandra Santoro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dApe





logoEV
qrcode