contador gratis

La Piazza Lucio Dalla ospita la Notte Europea dei Ricercatori 2022

2' di lettura 20/09/2022 - La Notte Europea dei Ricercatori torna anche per il biennio 2022-2023 a Bologna, Cesena, Forlì e Predappio, Ravenna, Rimini e Ferrara, ancora una volta targata Society.

La Commissione Europea ha, infatti, finanziato il progetto proposto dal consorzio composto dai ricercatori del CNR, coordinatore per il biennio 2022-23, Università di Bologna, CINECA, INAF, INFN e INGV accompagnati da ComunicaMente e Naxta, che porteranno fra la gente il lavoro delle ricercatrici e dei ricercatori.

Dopo due anni difficili, le attività della Notte si svolgeranno tutte in presenza, il 30 settembre. A Bologna, ci troverete nella neonata Piazza Lucio Dalla, dalle 17.30 a mezzanotte.

A Bologna, l’inaugurazione sarà alle 17.30 sul palco allestito nella piazza, con il Rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari, i direttori e i rappresentanti degli istituti partner e i rappresentanti delle istituzioni cittadine, Assessore Raffaele Laudani, e regionali, Assessore Vincenzo Colla.

A partire dalle 18.00 inizieranno le attività, fra gli oltre 60 stand collocati nella piazza, e si aprirà il palinsesto di spettacoli sul palco dove si susseguiranno un’esibizione della natura illustrata attraverso la lente dell’alchimia alle 18.45, uno spettacolo partecipativo sulle api alle 19.45, uno spettacolo di danza acrobatica, per riflettere sull’importanza del mare e degli organismi marini, alle 21.00, e la proiezione commentata del film “Secrets of the surface” su Maryam Mirzakhani, unica donna ad aver vinto nel 2014 la Medaglia Fields, alle 21.45.

Quest’anno l’invito che le ricercatrici e i ricercatori rivolgono a tutti i cittadini è a cambiare prospettiva e rivedere le proprie conoscenze sul mondo.

La Notte Europea dei Ricercatori è l’occasione per uscire dai soliti schemi e per esplorare nuovi punti di vista. Ripensare a ciò che sappiamo da un’altra prospettiva è una pratica utile e necessaria per gli abitanti di un mondo che sta affrontando cambiamenti e minacce epocali. Ma riPENSAci significa anche riflettere sulla posizione che occupiamo nella società e sulle ripercussioni delle nostre azioni sull’economia e sull’ambiente.

La Notte Europea dei Ricercatori Society ruota ancora una volta attorno alla responsabilità dell'umanità su questo pianeta delicato e complesso, dove tutto è indissolubilmente connesso. La ricerca fornisce strumenti eccellenti per decifrare queste connessioni e prevedere le implicazioni a medio e lungo termine delle nostre scelte. Una comprensione più profonda del nostro impatto è necessaria per interrompere le abitudini consolidate e permettere la costruzione di una nuova realtà, sostenibile e giusta.

Le attività saranno suddivise in tre macroaree, facilmente individuabili grazie al suggestivo allestimento realizzato in collaborazione con gli studenti del corso di Scenografia Allestimenti museali e fieristici dell’Accademia di Belle Arti.

Troverete laboratori, giochi, mostre, esperimenti, workshop e piccole conferenze che permetteranno di “interpretare il passato”, “esplorare il presente” e “immaginare il futuro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2022 alle 22:18 sul giornale del 21 settembre 2022 - 148 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq33





logoEV