contador gratis

Casteldebole: inaugurata la nuova Villa Bellombra

4' di lettura 20/09/2022 - Inaugurata a Casteldebole (BO) la nuova Villa Bellombra, accreditata con il SSN, specializzata nella riabilitazione intensiva. Fondato nei primi anni '20 del Novecento, dopo cento anni, l'ospedale riabilitativo lascia la storica sede di via Bellombra, a Bologna, per trasferirsi nel nuovo edificio che per la sua architettura green e innovativa, ha ricevuto il premio " Best Contemporary Healthcare Building" conferito dal magazine e agenzia di stampa Build a GBA Studio – Gianluca Brini Architetto e progettista della nuova Villa Bellombra.

Il progetto di realizzazione è invece stato affidato alla società Ing. Ferrari di Modena, leader nel mondo delle costruzioni. La nuova struttura, con i suoi 8000 mq di moderna concezione architettonica, progettati secondo gli standard più innovativi di sostenibilità, modernità e funzionalità, offre le più avanzate metodologie di cura e le più moderne tecnologie robotiche nel campo della riabilitazione. “Un tempio del coraggio, ha definito così la nuova Villa Bellombra l'Amministratore Delegato del Consorzio Ospedaliero Colibrì Averardo Orta, uno strumento riabilitativo, una struttura progettata a partire da un foglio bianco per far sì che un paziente in riabilitazione intensiva neurologica abbia, fin dal primo impatto al suo arrivo, un'ispirazione positiva nel cominciare e nel continuare il suo percorso riabilitativo: grandi vetrate, illuminazione naturale, stimoli continui, arte, una struttura viva anche grazie alle collaborazioni con il mondo universitario e ospedaliero per raccogliere il meglio del patrimonio riabilitativo per poi restituirlo al paziente. Lo sforzo economico è enorme, non abbiamo ricevuto finanziamenti a fondo perduto o agevolazioni di alcun tipo ma abbiamo utilizzato solo risorse proprie e ingenti prestiti bancari. Un'opera che vogliamo dedicare alla città di Bologna e ai bolognesi”.

Dalla disposizione delle stanze, ciascuna dotata di un proprio giardino, fino all'utilizzo terapeutico del verde e dei giardini esterni, l'architettura dell'Ospedale Villa Bellombra è un elemento centrale nel processo assistenziale e terapeutico dei pazienti, configurandosi quale strumento di cura e di "ritorno" graduale alla normalità. Gli spazi e le attività, tra cui il bar, le mostre d'arte e il giardino giapponese, sono tutti concepiti e realizzati con l'obiettivo di incentivare l'autonomia e stimolare la riacquisizione delle capacità motorie, psichiche e mnemoniche dei pazienti in fase riabilitativa post-acuta . Fiore all'occhiello della nuovissima struttura è la dotazione robotica di ultima generazione, anch'essa il frutto di una continua ricerca realizzata anche all'estero con appositi study tour nelle cliniche riabilitative più all'avanguardia. Le tecnologie HOCOMA presenti a Villa Bellombra sono infatti tra le più innovative al mondo e hanno la capacità di aumentare e misurare i livelli di recupero funzionale nel trattamento riabilitativo.

Ecco la nuova Villa Bellombra in numeri e principali caratteristiche:

· 8.000 mq. di struttura interna di cui 2.000 destinati alle camere e 6.000 ai servizi ;

· 99 posti letto divisi in 54 camere tutte con giardino privato;

· 5 ampie palestre con attrezzature, robotiche e non, di ultima generazione;

· 1 piscina per la riabilitazione specializzata ospedaliera;

· 16 ambulatori;

· 9.500 mq di verde attrezzato;

· Bar.

Rispetto all'investimento economico, la spesa complessiva supererà i 21 milioni ed è parte di un programma di investimenti privati iniziato nel 2011 per complessivi 50 milioni. Al taglio del nastro della nuova Villa Bellombra, lo scorso 15 settembre, erano presenti, oltre all'Amministratore delegato del Consorzio Ospedaliero Colibrì Averardo Orta, alla direzione sanitaria e a tutto lo staff, le più alte cariche politiche, civili e militari regionali e cittadine. Un messaggio d'augurio è stato rivolto ai pazienti e a tutto il personale sanitario dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini , insieme ai saluti da parte dell'assessore regionale alle politiche per la salute Raffaele Donini, del sindaco di Bologna Matteo Lepore e della presidente di AIOP – Associazione Italiana Ospedalità Privata Barbara Cittadini.

UN OSPEDALE IN CONNESSIONE CON L'ARTE: VILLA BELLOMBRA OSPITA LA MOSTRA "ARCADIA" DI ANGELO MAISTO

Villa Bellombra vuole essere un luogo stabilmente dedicato alla cultura: proprio per questo ha reso la sua hall una vera e propria galleria d'arte. Ad accogliere tutti i visitatori, tra pazienti e utenti, fino al 31 agosto 2023 saranno le opere dell'artista Angelo Maisto. Tra favola e realtà la mostra Arcadia ci trasporta in una dimensione idilliaca in cui fiori, farfalle, curiosi insetti-oggetti, caffettiere che emanano fiori, uccelli e spazzole, tubi, conchiglie, noci si ritrovano insieme in una sorta di poetica visione. È un ecosistema leggero e ironico dove tutto sembra invitarci a serenità e spensieratezza. Una nuova storia naturale che abbraccia la filosofia del Consorzio Ospedaliero Colibrì e della stessa Villa Bellombra. La mostra è a cura di the rooom, realtà bolognese che promuove e comunica iniziative e mostre, come quella progettata per Villa Bellombra, volte al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità, in linea con Agenda ONU 2030.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Bologna.
Per Telegram cercare il canale@Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/viverebologna.it, l'account Twitter @VivereBologna e il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one.

da Consorzio Colibrì/Ospedale Villa Bellombra







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2022 alle 10:39 sul giornale del 21 settembre 2022 - 148 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq4A





logoEV