contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

Il liceo Malpighi vieta il telefonino in classe: sarà restituito solo alla fine delle lezioni

1' di lettura
170

"I richiami non bastano, questo è un tentativo coraggioso per permettere loro di staccarsi da uno strumento pervasivo e che distrae", commenta il preside.

É la scelta del Liceo Malpighi di Bologna: cellulare bandito nelle ore di lezione. Entra in classe sì, ma ciascun alunno al suono della campanella è tenuto a consegnarlo al professore, il quale lo ripone in un armadietto che rimane inaccessibile, chiuso a chiave, per tutta la mattinata. Ogni ragazzo torna poi in possesso del proprio smartphone, sempre per tramite del docente, al termine delle sei ore, quando deve far rientro a casa.

La rettrice Ugolini ha affermato “Dopo anni di pc causa Covid, ora è tempo di guardarsi in faccia e ascoltare. In questi anni di didattica a distanza hanno capito quanto sia importante la presenza, la relazione. Con questa proposta chiediamo ai nostri ragazzi di guardarsi in faccia, di stare concentrati su quel che fanno e di lavorare insieme. Il rientro in classe, il primo all’insegna della normalità perché senza mascherina, distanziamento e con il compagno di banco, deve essere un vero inizio. Desideriamo che la scuola, dopo tutto quello che abbiamo vissuto, sia davvero un luogo dove si sperimenta, si impara, si fa ricerca e si utilizza il digitale quando serve, non perché si è creata una dipendenza da cui non ci si riesce a staccare”.

"E - continua - anche i genitori, che vogliono bene ai propri figli, che capiscono quanto sia forte la loro dipendenza da cellulare e social, hanno apprezzato. Non pensavo ad una risposta così positiva e unanimemente diffusa"


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Bologna.
Per Telegram cercare il canale@Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna e il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one.




Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2022 alle 15:37 sul giornale del 14 settembre 2022 - 170 letture






qrcode