contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

Bologna dice no allo sharing di monopattini elettrici: "Non è la città adatta, portici da tutelare"

1' di lettura
154

Sì alle bici elettriche condivise, che vengono sempre più utilizzate sotto le Due Torri, ma a Bologna difficilmente si vedranno mai in circolazione, come accade invece in altre città italiane ed europee, i monopattini elettrici sharing.

Per ora non verrà promosso un bando da parte del Comune per un servizio di monopattini in’ sharing’, in condivisione: la decisione del Comune è stata ufficializzata ieri da Valentina Orioli, assessora alla Nuova Mobilità di Palazzo d’Accursio che ha presentato la ventesima settimana europea della Mobilità a Bologna, che ha così commentato la decisione: "Noi non pensiamo che sia un servizio adatto a una città come la nostra con 63 chilometri di portici, spazio che è interdetto tra l'altro all'uso delle biciclette e pensiamo che sarebbe ancor più difficile impedire l'uso dei monopattini sharing, abbiamo quindi scelto un principio di cautela".

Per quanto riguarda le bici, invece, il gestore RideMovi sta ottenendo numeri importanti, dopo periodi di incertezza dati dalla pandemia: sono 3mila i viaggio giornalieri effettuati con le 360 e-bike a disposizione in città, ormai arrivate anche in aeroporto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Bologna.
Per Telegram cercare il canale@Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna e il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one.




Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2022 alle 17:50 sul giornale del 14 settembre 2022 - 154 letture






qrcode