contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

Patrick Zaki: "Continuerò a lavorare per i diritti umani, ma non so se aspettarmi qualcosa di buono dalla prossima udienza"

1' di lettura
118

Patrick Zaki è intervenuto in collegamento video con la Festa dell'Unità di Bologna: dopo 22 mesi di carcere si trova ancora nel suo Paese in attesa della fine del processo

Il processo che lo vede imputato vede la prossima udienza in programma il 27 settembre. Queste le dichiarazioni del giovane studente:

“Anche se cerco di sembrare felice e sorridente è stata un'esperienza dolorosa. Qualsiasi cosa cerchi di fare per sorridere è stata un'esperienza dura. Non riguarda solo me, chiunque viva il carcere diventa un'altra persona, anche dopo essere stato rilasciato, è un trauma e ci vorrà tanto tempo a sanare. Non mi aspetto qualcosa di buono dalla prossima udienza, ma devo essere ottimista e avere speranza. Quello sui diritti umani è il lavoro che io sento in cui credo: è il mio lavoro, è la mia vita e continuerò a farlo qualsiasi cosa succeda.

Tengo molto a Bologna e sono grato per il sostegno da parte di tutti a Bologna, e in Italia. E spero di essere lì presto"

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Bologna.
Per Telegram cercare il canale@Bologna_Notizie o cliccare su https://t.me/Bologna_Notizie.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waBolognaNotizie oppure aggiungere il numero 376.0319481 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100062338737072&locale=it_IT, l'account Twitter @VivereBologna e il profilo Mastodon: @VivereBologna@bologna.one.




Questo è un articolo pubblicato il 10-09-2022 alle 14:32 sul giornale del 12 settembre 2022 - 118 letture






qrcode