contador gratis

Alta tensione in città, due violente aggressioni in due giorni

spaccio droga delinquenza 1' di lettura 03/09/2022 -

Sale la preoccupazione nella città di Bologna per i continui episodi di violenza che si stanno registrando in città.

Il primo, già riportato ieri dalla nostra redazione, si è verificato in via Genova (zona Savena), dove un giovane ventenne è stato ferito ad una gamba con colpi di arma da taglio, probabilmente un machete. Ora si trova ancora in ospedale, in gravi condizioni causate da una profonda emorragia, mentre gli inquirenti stanno svolgendo le dovute indagini.

Il secondo episodio è avvenuto invece a viale Gozzadini, nei pressi di Porta Castiglione. Due connazionali di origine romena, un 38enne e un 63enne, avrebbero cominciato a litigare in strada, per motivi imprecisati, poi il più giovane sarebbe passato alle mani sbattendo più volte contro un muro l'avversario, e colpendolo con violenza alla testa, pare con un ombrello che la polizia ha poi trovato a terra.

Francesca Scarano, capogruppo della Lega, ha quindi fatto il punto sulla situazione mettendo in luce lo stato d’animo dei cittadini bolognesi, sempre più preoccupati: “I cittadini sono esasperati: la situazione è insostenibile, i residenti sono spaventati dai sempre più frequenti episodi di violenza che mettono a rischio anche l’incolumità dei passanti. Ormai è lontana l’epoca in cui Porta Castiglione e i Giardini Margherita erano veri e propri salotti cittadini, la Giunta metta in campo azioni concrete!”






Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2022 alle 11:26 sul giornale del 04 settembre 2022 - 31 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, spaccio, delinquenza, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dnSo