contador gratis

Rissa in via Zamboni, divieto di dimora per 2 protagonisti

2' di lettura 20/01/2022 - Dopo la chiusura per otto e 10 giorni, disposta dal questore Isabella Fusiello il mese scorso, di due locali, arrivano anche le misure cautelari per alcuni dei protagonisti della rissa avvenuta lo scorso 11 dicembre in via Zamboni, nel cuore della zona universitaria di Bologna.

La Squadra mobile della Questura e i Carabinieri della Compagnia di Bologna Centro ieri hanno infatti eseguito l'ordinanza del gip che "ha disposto l'applicazione del divieto di dimora in città nei confronti di due marocchini che avevano partecipato alla rissa". Lo fanno sapere, in una nota congiunta, la Questura e i Carabinieri del capoluogo emiliano, specificando che la misura è stata eseguita "soltanto nei confronti di uno dei due, rintracciato in centro , mentre l'altro è ricercato".

Il provvedimento cautelare, emesso su richiesta del pm, è stato emesso in seguito alle indagini svolte da poliziotti e militari, che "hanno portato in brevissimo tempo ad identificare i quattro partecipanti alla rissa, due marocchini e due filippini". In particolare, dettagliano le Forze dell'ordine, "sono state visionate le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona e sono stati ascoltati molti testimoni". In questo modo gli investigatori hanno potuto "accertare con precisione la dinamica della rissa, scaturita per futili motivi, a seguito della quale un altro filippino, non indagato, è stato colpito alla testa con una sedia, riportando lesioni giudicate guaribili in 14 giorni". I reati contestati sono "rissa, lesioni aggravate e sostituzione di persona, in quanto è stato accertato che i due marocchini erano entrati nei locali mostrando dei Green pass appartenenti ad altre persone".

Infine, per i quattro indagati il questore "ha emesso un provvedimento di divieto di accesso agli esercizi pubblici di via Zamboni per un anno". (Fonte Dire)






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2022 alle 14:06 sul giornale del 21 gennaio 2022 - 114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cGk6





logoEV