contador gratis
SEI IN > NOTIZIE BOLOGNA > ATTUALITA'
articolo

Lavoratori parcheggio Tanari in presidio dall'alba

1' di lettura
157

Dall'alba di questa mattina i lavoratori del parcheggio Tanari sono in presidio permanente di fronte ai cancelli in attesa di una risposta dal Comune", proprietario della struttura, e del gestore BomoB, "sul futuro dei lavoratori lasciati a casa lo scorso 31 dicembre".

Ad annunciare la protesta è Usb, che lunedì ha manifestato in piazza Maggiore di fronte a Palazzo D'Accursio per chiedere chiarimenti alla giunta e all'assessore alla Mobilità, Valentina Orioli, sul destino dei lavoratori di alcuni parcheggi dopo il cambio d'appalto nella sosta.

"Proprio ieri, commentando i primi 100 giorni di governo cittadino, il sindaco Lepore ha dichiarato che a Bologna nessuno è solo e nessuno resta indietro. Ebbene, ricordiamo alla giunta che è da un mese che questi lavoratori chiedono soluzioni", replica Fabio Perretta di Usb. "Sono anni che nella nostra città, proprio nelle società pubbliche partecipate assistiamo allo stillicidio dei lavoratori degli appalti e dei subappalti, un modello sostenuto e costruito dalle giunte che si sono susseguite nel corso degli ultimi anni", evidenzia il sindacalista. "Oggi i lavoratori pretendono che si trovi una soluzione netta e precisa: riassunzione, stabilizzazione, lavoro", scandisce. (Fonte Dire)



Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2022 alle 15:09 sul giornale del 21 gennaio 2022 - 157 letture