contador gratis

Fico sull'attentato del treno rapido 904: "L'antivigilia di Natale del 1984 si consumò una delle stragi più dolorose della nostra storia"

1' di lettura 23/12/2021 - "L'antivigilia di Natale del 1984, sul treno rapido 904 proveniente da Napoli, si consumò una delle stragi più dolorose della nostra storia: 16 persone persero la vita e 267 rimasero ferite a causa dell'esplosione che squarciò il convoglio tra le stazioni di Vernio e San Benedetto Val di Sambro". Lo scrive su facebook il presidente della Camera Roberto Fico, spiegando: "Un atto vile e spietato, con cui la mafia dichiarava guerra allo Stato per scoraggiarne l'impegno contro il crimine organizzato".

Per Fico "sebbene la matrice mafiosa e l'obiettivo eversivo siano stati accertati, rimane il profondo rammarico per non essere riusciti a dissipare tutte le ombre e a fornire le doverose risposte alle tante legittime domande su quanto accaduto. Resta, dunque, forte, ed insopprimibile, il bisogno di una piena verità affinché per questa, come per altre stragi, il dolore possa tramutarsi in una nuova e più solida coscienza civile. La democrazia di un Paese ha sempre bisogno, per restare salda, di trasparenza, di verità e di giustizia. Questo- conclude- dobbiamo alle vittime della strage sul treno Rapido 904, ai loro familiari, ma anche a tutti i caduti per mano della mafia e della criminalità stragista".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 23-12-2021 alle 12:05 sul giornale del 24 dicembre 2021 - 108 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cBAK