contador gratis

Il Vecchione del Capodanno 2021 è Vecchio come una torre

2' di lettura 17/11/2021 - Vecchio come una torre è il progetto vincitore della call pubblica aperta dal Settore Cultura e Creatività del Comune di Bologna per individuare il Vecchione d’artista del Capodanno 2021.

Presentato da Stefano Colombo a nome del collettivo Parasite 2.0, il progetto è stato selezionato tra 39 proposte di artisti e creativi che hanno partecipato al bando e si caratterizza per contenere in sé il Vecchione e la torre, due vere e proprie icone bolognesi.

La proposta di Vecchio come una torre ha saputo sviluppare le indicazioni dell'avviso pubblico con esiti pienamente positivi sia da un punto di vista artistico che sotto il profilo tecnico, dato che interpreta in chiave originale e in linea con i tempi il significato del rogo del Vecchione, affrontando al tempo stesso in modo esauriente le problematiche tecniche.
Se le torri sono uno dei tratti distintivi dello skyline cittadino, il Vecchione posizionato dentro una torre, più che alle architetture medievali, rimanda alla chiusura in uno status sociale ma anche alla clausura forzata durante la pandemia e alle nostre case trasformate in torri per proteggerci. Il Vecchione raffigurato agita le mani e le gambe quasi a volersi liberare dalla torre, simboleggiando una storia recente di fatica e privazioni che ci si vuole lasciare alle spalle. Allo stesso tempo le torri, che nel corso dei secoli vennero mozzate, demolite o trasformate in diverse attività, raccontano di una Bologna capace di mutare, rigenerarsi e accogliere il nuovo come tratto distintivo di una città che sa fondere tradizione e innovazione.

Il progetto del Vecchione 2021 si presenta come una grande scenografia teatrale, che si mette in dialogo con il contesto urbano di Piazza Maggiore quasi a far eco agli archi, ai portoni ed ai colori presenti tutt’intorno al Crescentone.

Per maggiori informazioni sulla tradizione del Vecchione a Bologna, è possibile consultare la galleria storica dagli anni venti del novecento ai giorni nostri, online su culturabologna.it a questo link.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2021 alle 21:56 sul giornale del 18 novembre 2021 - 104 letture

In questo articolo si parla di attualità, bologna, comune di bologna, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuMy





logoEV