contador gratis

Feto trovato morto in un campo rom, indagato il padre

campo rom 1' di lettura 03/01/2014 - Un feto di sei mesi è stato trovato, dal personale del 118, a terra privo di vita, con accanto la sua mamma, in un campo nomadi alla periferia di Bologna, in via Landi.

La madre, Elena, di 21 anni stava perdendo sangue per un’emorragia ed è stata trasportata all’Ospedale Maggiore per essere operata. Per il piccolo invece non c’era più nulla da fare. Pare che dopo il parto, il padre Nicolae 22 anni, abbia reciso il cordone ombelicale per poi adagiare il piccolo in un asciugamano a terra al freddo e sotto la pioggia prima di allontanarsi.

I genitori, entrambi rumeni vivevano nel campo nomadi da poche settimane. Nicolae è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Bologna per le ipotesi di omicidio colposo e di omissione di soccorso. Solo l’autopsia stabilirà se il piccolo è nato vivo e se si poteva fare qualcosa per salvarlo. La donna sta meglio e non è in pericolo di vita.






Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2014 alle 18:42 sul giornale del 04 gennaio 2014 - 656 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, bologna, campo rom, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/WIh





logoEV