contador gratis

Bologna: dopo un anno di indagini arrestato rapinatore seriale di banche

Bernardini Alessandro rapinatore seriale di Banche 2' di lettura 23/10/2012 - In data 13 ottobre 2012 è stato arrestato in Anzola dell’Emilia (BO), all’interno della sua abitazione, un rapinatore seriale di banche, responsabile di 6 rapine nelle Marche per un bottino complessivo di 105mila euro. Il suo nome è Bernardini Alessandro.

Dopo un anno di indagini, in esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP del Tribunale di Pesaro, i Carabinieri di Pesaro e Urbino hanno arrestato Bernardini Alessandro all'interno della sua abitazione in Anzola dell’Emilia, Bologna. Alla vista dei militari il rapinatore è salito sul piano superiore e si è rifugiato nella cameretta della nipote per nascondersi all'interno di una botola per sfuggire alla cattura. Ma i carabinieri hanno scovato e arrestato l'uomo.

Nel corso delle operazioni è stato rinvenuto un giaccone utilizzato per commettere le rapine nonché circa 30 grammi di hashish.

Bernardini ha messo a segno 6 rapine nella nostra regione per un bottino complessivo di 105mila euro.

Il 5 luglio 2012 a Pesaro presso la Banca delle Marche Agenzia Largo Ascoli Piceno entrò insieme ad altro soggetto nell’istituto di credito minacciando i clienti con un taglierino ed asportando la somma di circa 15mila euro in contanti.

Il 4 giugno 2012 rapinò la Banca di Credito Cooperativo di Fano di via Roma sempre con lo stesso procedimento. Bottino di circa 25mila euro in contanti e 2 assegni.

Il 4 maggio 2012 a Falconara rapinò la Banca di Credito Cooperativo Filiale di Falconara, stessa modalità e bottino da 17mila euro in contanti.

Il 6 marzo 2012 rapinò a Senigallia la Monte dei Paschi di Siena in via Poerio, unitamente ad altro soggetto entrò nell’istituto di credito, minacciò i clienti con un taglierino ed asportò la somma di circa 10mila euro in contanti.

Il 29 dicembre 2011 colpì la Monte dei Paschi di Siena Agenzia nr. 7 di Ancona con un bottino di 24mila euro in contanti.

Il 2 dicembre 2011 altra rapina a Pesaro alla Banca di Pesaro filiale nr. 3 con altri 15mila euro di bottino in contanti.












logoEV