Google Music, tutto l’ascolto condiviso

Google attiva il suo servizio Google Music, mettendo a disposizione degli utenti un catalogo musicale di 13 milioni di titoli.BOLOGNA, 22 NOVEMBRE - Google ha attivato il suo nuovo servizio Google Music, per il momento limitato agli Stati Uniti, ma ben presto in Europa e anche in Italia.

Oltre a permettere l’archiviazione della propria musica sui server del motore di ricerca, per poi accedervi in streaming da un computer o da uno smartphone, Google Music si arricchisce ora di uno store online, basato su Android Market, che propone circa 13 milioni di titoli, venduti come brano singolo o come album a un costo tra 0,99$ ai 1,29$.

Inizialmente, Google offrirà gratuitamente la possibilità di archiviazione online (fino a 20.000 titoli), una navigazione facilitata nell’ambito degli album o dei brani segnalati grazie al supporto del motore di ricerca e la condivisione di ogni titolo, per il solo ascolto, sul social network Google Plus.

[ad#Google Adsense][ad#HTML-1]

Con Universal, Sony, EMI e la maggior parte delle grandi etichette indipendenti, Google ha firmato importanti accordi per la diffusione dei rispettivi cataloghi musicali: l‘intera offerta è proposta in Mp3, con una codifica a 320Kbps. L’utente ha naturalmente la possibilità di scaricare i brani che ha acquistato online o conservarli nella sua collezione personale da qualsiasi apparato che utilizzi il software Android.

Jamie Rosenberg, direttore dei contenuti digitali di Google per Android in una conferenza stampa in uno studio di Hollywood a Los Angeles ha affermato: “Google Music consente di scoprire, comprare e condividere musica in forme nuove, innovative e personalizzate”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=NI8rQEHoE24[/youtube]

Sergio Amato

Leave a Reply

Your email address will not be published.