Google+ e gli account disabilitati: chiuso anche il profilo di Repubblica

Google+ e gli account disabilitati: chiuso anche il profilo di Repubblica

BOLOGNA, 23 LUG.- Il nuovo social network lanciato da Google ha recentemente iniziato una campagna di chiusura profili. Diverse le vittime illustri: dagli hacker di Anonymous all’attore William Shatner (il capitano Kirk di Star Trek) fino al quotidiano Repubblica.it.

I motivi dell’esclusione non sono ancora chiari, in un articolo del noto giornale italiano si legge che il “fermo” di un profilo è attuato in caso “di utilizzo di materiali a carattere esplicitamente sessuale, argomenti che istigano all’odio, pubblicazione di informazioni private e riservate, violazione del copyright o peggio attività illecite”.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Molto probabilmente la vicenda rientra in un programma di perfezionamento del network: per evitare l’utilizzo inappropriato di “username” illustri sarebbero infatti in arrivo dei profili certificati  pensati per il settore business e i “vips”. Secondo le ultime statistiche Google+ avrebbe raggiunto i 20 milioni di iscritti: un risultato notevole considerando il restrittivo sistema ad inviti ancora in vigore.

Gianluca Francesco Pisutu

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.