iTunes Match e la fine della pirateria della musica

iTunes Match e la fine della pirateria della musica

SAN FRANCISCO, 8 GIUGNO – Ieri al Moscone Center di San Francisco Steve Jobs presenta iTunes Match, la nuova versione di iTunes che per 25 dollari l’anno analizzerà il nostro hard disk e sostituirà tutti i brani musicali con file legali e di buona qualità audio.

Il colpo di scena rappresenta un’ulteriore mossa contro la pirateria della musica. iTunes Match è atteso per l’autunno e sarà una delle nuove funzioni di iCloud, la nuvola-magazzino di dati che sostituirà del tutto il sistema MobileMe di sincronizzazione di calendari, contatti e email.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Sarà sfruttato appieno iCloud se computer e dispositivi saranno aggiornati ai nuovi sistemi operativi, presentati anch’essi in anteprima. Tra essi spiccano Lion per i computer e iOS 5 per iPhone, iPod Touch e iPad. Come si evince da queste novità, è il software il vero protagonista della Worldwide Developers’ Conference 2011: “L’hardware è il corpo, il software l’anima dei nostri prodotti” spiega Jobs.

Lion è la nuova versione di Os X, con 250 funzioni in più che gli hanno fatto perdere il nome conosciuto in tutto il mondo Mac. Tra le funzioni più interessanti: touchpad, salvataggio automatico dei documenti, visualizzazione delle applicazioni a tutto schermo, tutte prese in prestito da iPhone. Lion sarà scaricabile da iCloud da luglio.

A partire dal prossimo autunno iPhone, iPod Touch e iPad, esempi di quello che Jobs chiama gli apparecchi post-pc, diventeranno anche degli “extra-pc device”: si connetteranno alla nuvola senza fili, facendo a meno dell’ausilio del pc anche per la prima attivazione e per gli aggiornamenti del sistema operativo.

Una navigazione più agevole con l’utilizzo delle tab, la possibilità di leggere offline le pagine scaricandole, la chat integrata e uno stretto legame con Twitter sono le novità che interessano iOS5. Nasce infine l’edicola Apple, Newsstand, diretta conseguenza del grande successo di iBookstore forte di 130 milioni di libri scaricati.

[youtube width=”500″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=O_C1TZIT-qQ[/youtube]

Chiara Ripamonti

Leave a Reply

Your email address will not be published.