Internet in ufficio per scopi personali: 5 indagati in provincia di Forlì

Internet in ufficio per scopi personali: 5 indagati in provincia di Forlì

FORLI’ 3 MAGGIO Utilizzare Facebook e la connessione internet per scopi personali è costato caro a cinque impiegati del comune di Bertinoro, in provincia di Forlì.

Peculato e abuso d’ufficio: queste le accuse da cui dovranno difendersi tecnici e funzionari, due dei quali lavorano attualmente in un’altra amministrazione, rimasti coinvolti negli sviluppi di  un’indagine partita tempo prima nei confronti di un loro collega. Il primo reato, quello di peculato, è il più grave: il codice penale prevede la reclusione dai tre ai dieci anni.

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

La squadra mobile di Forlì, giunta con informatici e  avvisi di garanzia,  ha sequestrato i computer, copiando- tramite backup- l’intero contenuto della memoria centrale, tra cui anche la registrazione degli accessi ad internet. Gli investigatori dovranno analizzare tutti i dati in loro possesso per risalire alle attività e ai siti frequentati: ovviamente non attinenti all’attività lavorativa.  La difesa degli accusati fa leva sulla tutela della privacy e sulla possibilità di navigare in rete per motivi professionali, e si preannuncia già una dura battaglia in tribunale.

Gli investigatori hanno tenuto a precisare che né il sindaco, né gli assessori sono coinvolti nell’inchiesta, partita a sole due settimane dal voto per il rinnovo dell’amministrazione comunale.

Mariangela Celiberti

 

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.