Emilia Romagna, 210 milioni di euro per la sanità

BOLOGNA, 26 GIUGNO - 210 milioni di euro per la sanità nella legge di assestamento del bilancio di previsione 2012. La commissione regionale Politiche per la salute e politiche sociali, presieduta da Monica Donini, ha dato parere favorevole (contrari Pdl, Lega Nord e Mov5stelle) alla parte di assestamento del bilancio di previsione 2012 della Regione riguardante la sanità. Di questo finanziamento destinato al comparto sanitario, 128 milioni andranno ai servizi extra Lea e 50 milioni al Fondo per la non autosufficienza. Il rimanente (circa 32 milioni) alla tenuta del sistema: esenzione ticket per gli abitanti delle zone colpiti dal terremoto e copertura ammortamenti 2012.

Per chiarimenti su eventuali tagli ai servizi, nuovi assetti riorganizzativi e investimenti, Isee, nuovi ticket e sull’ipotesi di riduzione di un miliardo dal riparto 2012 del Fondo sanitario nazionale, ancora da approvare dal ministero dell’Economia e delle Finanze (la Regione Emilia-Romagna avrebbe un taglio di circa il 7%) sono intervenuti i consiglieri Andrea Defranceschi (Mov5stelle), Roberto Corradi (Lega nord), Alberto Vecchi (Pdl), Gian Guido Naldi (Sel-Verdi), Giuseppe Paruolo (Pd) e la presidente Donini.

Positivo il giudizio di Marco Carini (Pd) sullo sforzo della Regione di contenere i costi a parità e qualità dei servizi. Carini ha poi auspicato una potenziamento della governance pubblica che tenga insieme la complementarietà dei soggetti accreditati. Carini e Paola Marani (Pd) hanno poi giudicato “increscioso” il fatto che il ministero dell’Economia e delle Finanze “non abbia ancora approvato il riparto delle risorse per il 2012″.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>