Tortura cinese, obbligano il figlio in lacrime a camminare nudo nella neve

Tortura cinese, obbligano il figlio in lacrime a camminare nudo nella neve

NEW YORK, 9 FEBBRAIO – Che i cinesi abbiano sicuramente tradizioni diverse da quelle occidentali è cosa nota, ma fa davvero una certa impressione guardare la foto del bambino cinese di 4 anni che cammina nudo, con soli slip e scarpette, in mezzo alla neve di New York ad una temperatura di meno 14 gradi.

Il bambino piange e supplica i genitori di prenderlo in braccio mentre loro lo esortano a continuare ed intanto lo riprendono con una telecamera.

Il padre cinese, di nome Liesheng, respinge l’accusa di sadismo e dichiara di applicare il metodo “dell’aquila anziana” secondo il quale quando l’aquila vuole insegnare ai piccoli a volare li porta sulla scogliera più alta e li obbliga a lanciarsi.

Si tratta insomma di essere temprati alla vita. Che sia o meno l’ennesima provocazione, molte discussioni si sono accese su quale sia il metodo migliore per allevare i figli.

Per contro qualcuno ironico ha suggerito che anche il padre del bimbo sia fatto correre nudo in mezzo alla neve una volta alla settimana, ovviamente per continuare l’allenamento alla vita.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.