Fabiola Russo, moglie di Schettino, lo difende: “Mio marito non è un mostro”

Fabiola Russo, moglie di Schettino, lo difende: “Mio marito non è un mostro”

GROSSETO, 25 GENNAIO – Francesco Schettino, il ciarlatano alla guida della Costa Concordia che al momento del tragico naufragio ha lasciato la nave per mettersi in salvo senza proteggere i passeggeri, in questi ultimi giorni e diventanto decisamente il più famoso anti-eroe italiano, ma cosa ne pensa la moglie del capitano? Lei che Schettino lo conosce da anni?

E così ecco che al settimanale Oggi Fabiola Russo, moglie del capitano Schettino, rilascia un intervista sulle vicende del marito. Secondo la Russo Schettino non è affatto il mostro che tutti definiscono ma anzi ama davvero le navi, le conosce a fondo, ed è stato sempre un punto di riferimento per il suo equipaggio, quello che gli sta capitando oggi è in realtà: “una gogna, una caccia al colpevole” dove il marito “è stato trasformato in un caso mediatico mondiale, senza precedenti”.

Quando poi a Fabiola viene chiesto un parere sul modo di fare così spavaldo di Schettino, la donna spiega come la spavalderia del marito dipenda in raltà dalla superiorità e dalla sicurezza tipiche di una persona che “Sa il fatto suo”.

Tornando invece alla terribile tragedia della Costa Concordia Fabiola si dichiara assieme al marito vicina alle famiglie delle vittime: “Prego, anche per le vittime perchè noi sappiamo bene cosa sia il dolore. Anche mio marito prega: la fede è una delle cose che abbiamo in comune. Abbiamo anche pregato insieme, in questi giorni”, quindi tira fuori anche la figlia di 17 anni che secondo lei non è stata tutelata poiché, prima di dare terribili giudizi sul padre, la stampa non ha mai pensato che la figlia di Schettino è solo un adolescente incapace quindi di sopportare un così forte attacco mediatico.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.