Influenza H1N1: 47 decessi, gli ultimi due in Veneto

Influenza H1N1: 47 decessi, gli ultimi due in Veneto

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

VICENZA, 15 FEBIl virus H1N1, declassato quest’anno da pandemico a stagionale, avrebbe raggiunto il picco. Da questo momento, assicura il Direttore del dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità, si assisterà a una discesa progressiva di nuovi casi d’infezione e, presumibilmente, di decessi. In Italia le vittime dell’influenza A sono salite a 47, le ultime due in Veneto.

All’ospedale San Bortolo di Vicenza è deceduto un 47enne che viveva a Feltre. L’uomo, positivo al tampone del virus H1N1, era affetto da un linfoma e qualche mese fa era stato sottoposto all’autotrapianto di midollo. All’ospedale di Padova è morta, invece, una donna di 75 anni, di Vigonza, affetta da leucemia, anche per lei il tampone per il virus H1N1 è risultato positivo.

Il prof. Enrico Garaci, Presidente dell’ISS ha dichiarato che “il vaccino pandemico è stato in grado di proteggere oltre il 70% delle persone vaccinate”, ribadendo l’importanza degli interventi vaccinali. I dati sono emersi da uno studio dell’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), coordinato in Italia dall’ISS. Viene così confermata sul campo, sottolinea Garaci, l’efficacia del vaccino contro l’influenza pandemica a suo tempo ingiustamente criticato.

Cristina Reggini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.