Yara Gambirasio, l’unità cinofila scopre una nuova traccia

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

BERGAMO, 29 NOV. – Anche la terza giornata di ricerche si è conclusa con pochi risultati. La tredicenne Yara Gambirasio sembra sparita nel nulla.

Gli inquirenti valutano la possibilità che la ragazza si sia allontanata da Brembate Sopra i l paese dove vive. Questo possibile scenario è stato sollevato dall’unità cinofila, che oggi è stata utilizzata per le indagini. I cani hanno condotto gli investigatori dalla parte opposta rispetto a quello che doveva essere l’ultimo tragitto percorso da Yara: quello tra il centro sportivo e casa. La ragazza è infatti sparita venerdì pomeriggio, dopo l’allenamento di ginnastica ritmica. Ma la traccia fiutata dai cani -che si perde dopo qualche decina di metri- porta a una zona industriale nei pressi di Mapello, il paese vicino. La tesi è rafforzata anche dal fatto che il cellulare della ragazza, prima di risultare spento, avrebbe agganciato proprio la cella di Mapello.

Questa è l’unica pista per ora. Continua il vaglio delle segnalazioni di coloro che sostengono di  aver visto qualcosa. Tra questi il ragazzo che ieri ha sostenuto ad un tg di aver visto la tredicenne in compagnia dei due uomini; secondo i carabinieri il racconto non è attendibile. Il giovane è stato denunciato per falso ideologico e procurato allarme. Un’altra ragazza ha riferito di aver notato un camioncino bianco che sfrecciava via a tutta velocità intorno all’ora della scomparsa.

Intanto la Federazione italiana di Ginnastica ritmica ha diffuso un appello dove invita alla collaborazione chiunque abbia visto qualcosa. Anche il popolo di Facebook si è mobilitato.

Le ricerche riprenderanno all’alba.

Laura Girasole

Leave a Reply

Your email address will not be published.