LIBIA, MAX GOELDI AFFIDATO AL PRESIDENTE BERLUSCONI. ACCORDO CON GHEDDAFI

LIBIA, MAX GOELDI AFFIDATO AL PRESIDENTE BERLUSCONI. ACCORDO CON GHEDDAFI

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

Tripoli, 14 giu. – Il cittadino svizzero Max Goeldi, liberato giovedì scorso dopo quattro mesi di carcere in Libia e tuttora nel Paese nordafricano, potrebbe essere ‘affidato’ al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per il rimpatrio. E’ quanto riferiscono all’Adnkronos fonti libiche.

L’indiscrezione però per ora non hatrovato conferme ufficiali. Berlusconi è arrivato a Tripoli, dopo la sua visita ufficiale a Sofia. In Libia sono già da ieri sera il ministro degli Esteri svizzero Micheline Calmy-Rey e il suo omologo spagnolo, Miguel Angel Moratinos, che stanno negoziando per Goeldi. L’uomo ha già riottenuto il suo passaporto e dovrebbe poter lasciare il paese proprio oggi. Ad annunciarlo il ministro degli Esteri elvetico Micheline Calmy Rey a Tripoli dopo aver siglato con il suo omologo Moussa Koussa un accordo sulle relazioni bilaterali tra Tripoli e Berna.

Presente alla cericominia anche il ministro degli Esteri spagnolo Miguel Angel Moratinos, il cui paese ha la presidenza di turno dell’Ue.

La Svizzera ha poi “ribadito le sue scuse formali” per la pubblicazione delle foto dell’arresto del figlio del leader libico Muammar Gheddafi, Hannibal da parte della polizia elvetica nel 2008.

(Adnkronos)

[ad#Cpx 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]

Leave a Reply

Your email address will not be published.