REGIONALI, FORMIGONI SI CONFERMA IMBATTIBILE E SUPERA IL RECORD NAZIONALE DI MANDATI

REGIONALI, FORMIGONI SI CONFERMA IMBATTIBILE E SUPERA IL RECORD NAZIONALE DI MANDATI

Formigoni sorridente per l'ennesima vittoria nelle regionaliMILANO, 30 MAR. – Roberto Formigoni vince le elezioni regionali per la quarta volta consecutiva e rispetto al 2005 aumenta considerevolmente i voti anche senza l’ausilio dell’anarchica Udc. Un largo successo merito anche della Lega Nord. I dati del Ministero dell’Interno danno, infatti, il Carroccio intorno al 26% cioé oltre 10 punti in più rispetto al 15,82% ottenuto cinque anni fa, anche se il Pdl resta il primo partito. “Il popolo della libertà è l’unico che ha resistito allo tsunami sollevato dalla Lega – ha commentato Umberto Bossi -. La sinistra è andata a picco”. Anche Formigoni gli ha fatto eco parlando di una “sinistra scomparsa”.

“La Lega è un alleato. Gioisco con loro per il risultato – ha detto – ma il Pdl resta il primo partito. Un centrodestra più forte farà una politica che piace ai nostri cittadini in maniera più compatta”. Nessuna lotta intestina, dunque, anche se ora il Carroccio può chiedere di più, anche in termini di assessorati. Di Giunta si inizierà a parlare “a fine aprile inizio maggio” ha sottolineato il presidente rieletto che ha preferito evitare di commentare i dati sulle singole province (anche se ha promesso che l’impegno particolare su Milano, dove la distanza fra centrodestra e centrosinistra è meno marcata che nel resto della Lombardia, continuerà). Ha invece voluto ringraziare il candidato di centrosinistra, Filippo Penati, che “cavallerescamente” gli ha telefonato per congratularsi. Nella sala stampa allestita in Consiglio regionale si sono dati la mano, si sono presentati insieme al collegamento con il tg4 e Formigoni ha aperto al confronto in Consiglio che “non vuole dire inciucio ma ascoltare tutti”. Penati dal canto suo ha riconosciuto la vittoria di Pdl e Lega ma ha avvisato che “la coalizione è comunque cresciuta rispetto alle europee” e che “si apre maggiormente la partita di Milano che si conferma il cuore del cambiamento”.

Penati mi ha telefonato e ha riconosciuto cavallerescamente la sconfitta. Lo ringrazio”: così ha detto il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, che si avvia ad essere riconfermato per il quarto mandato, in collegamento con il Tg4. “Avere un avversario che riconosce cavallerescamente la sconfitta – ha concluso – è una bella cosa. C’é stato un avversario che si è battuto”.

BORed

Leave a Reply

Your email address will not be published.