OMICIDIO A GIOIA TAURO, L’INCENSURATO CARMELO CEDRO FREDDATO IN CENTRO DA UN COMMANDO KILLER

OMICIDIO A GIOIA TAURO, L’INCENSURATO CARMELO CEDRO FREDDATO IN CENTRO DA UN COMMANDO KILLER

GIOIA TAURO , 7 NOV. – Un uomo di 33 anni è stato ucciso stamani in un agguato compiuto da un commando killer nella piana di Gioia Tauro.

La vittima, Carmelo Cedro di 33anni, viaggiava bordo della sua automobile quando è stata improvvisamente crivellato da una raffica di colpi d’arma da fuoco. Sulla scena luogo del crimine sono prontamente intervenuti i carabinieri del comando provinciale e il personale medico del 118 che non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

LA RICOSTRUZIONE – Dagli accertamenti compiuti sul luogo del delitto gli investigatori hanno ricostruito la dinamica dell’agguato. L’uomo era a bordo del suo fuoristrada e stava attraversando una delle vie principali di Gioia Tauro. Improvvisamente alcune persone hanno sparato dei colpi di pistola che hanno raggiunto il mezzo a bordo del quale era la vittima. L’uomo, in prossimità di una sala giochi, ha fermato il suo fuoristrada e stava scendendo dal mezzo quando i killer si sono avvicinati e gli hanno sparato altri colpi di pistola uccidendolo all’istante. Sul luogo dell’agguato i carabinieri hanno trovato e sequestrato alcuni bossoli sui quali saranno eseguiti gli accertamenti.

CEDRO ERA INCENSURATO – I carabinieri di Gioia Tauro stanno sentendo i familiari e gli amici dell’uomo ucciso stamani in un agguato a Gioia Tauro. L’uomo, che non aveva precedenti penali, era un piccolo imprenditore nel settore dei videogiochi. Gli investigatori stanno indagando sia nella vita privata che in quella professionale della vittima. In particolare i carabinieri stanno verificando se Cedro negli ultimi tempi aveva avuto contrasti con altre persone.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.