Cosa c’è di vero sulla candidatura di Kanye West alle presidenziali USA?

kanye west

Kanye West si candida alle presidenziali in America. Ciò che sembrava solo uno scherzo social ha assunto temi più seri quando il marito di Kim Kardashian ha rincarato la dose a mezzo stampa. Il noto rapper l’aveva anticipato su Twitter, dopodiché ha confermato tutto in una lunga intervista a Forbes. Ha ammesso di non aver mai votato, oltre ad aver manifestato alcune posizioni controverse e probabile causa di dibattito. Chi lo finanzierebbe? Tesla, nella figura di Elon Musk? Sembrerebbe di no. Se in un primo momento, in risposta al suo tweet, Musk ha commentato “Hai il mio pieno supporto”, poco dopo ha fatto un passo indietro: “Potremmo avere più differenze di vedute di quanto pensassi”, ha aggiunto. Su quali temi? Aborto e vaccino, innanzitutto. Kanye West si è infatti dichiarato contrario a entrambe le tematiche, definendo i vaccini “il marchio della bestia”.

KANYE WEST, COSA C’È DI VERO DIETRO LA CANDIDATURA?

Non ha infatti nascosto lo stampo religioso della sua campagna elettorale: “Quel che voglio è reintegrare Dio nel suo stato. Voglio che questo torni ad essere il Paese di Dio, che l’amore e la paura che incute Nostro Signore siano insegnate in tutte le scuole e associazioni”. West non ha menzionato, però, Donald Trump, di cui in passato si è dichiarato apertamente sostenitore. Ma la domanda più importante resta: può davvero candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti per le elezioni del 2020? Sembrerebbe di no. Ufficialmente potrebbe, ma mancherebbero i tempi tecnici per organizzare una campagna elettorale (mancano sei mesi alle elezioni).

West non ha neanche aperto le procedure burocratiche per presentare la candidatura e va ricordato come concorrere in maniera indipendente sia uno sforzo immane. Non sembrerebbero esserci chance per il “Birthday Party” del noto rapper. Parlando della scelta del nome, “Ye” ha dichiarato: “Quando vinceremo sarà il compleanno di tutti”. Più che una reale possibilità per il futuro dell’America, sembrerebbe una boutade a scopi di marketing. Non è però un’ufficialità: d’altronde le intenzioni di scendere in politica da parte di Kanye West vengono da lontano. Già in passato aveva infatti parlato di una possibile candidatura per il 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.