SERIE A: IL GIORNO DELLA VERITA’ PER LE PRIME QUATTRO

SERIE A: IL GIORNO DELLA VERITA’ PER LE PRIME QUATTRO

Doppia coppia, oggi in campo, dal vertice della classifica della serie A: i due anticipi vedono infatti la capolista Inter (35 punti)  ospite stasera della Juve (27 punti), mentre il Milan secondo in classifica (28 punti) se la vedrà nel pomeriggio in casa con la  Sampdoria (24 punti), che è quarta.

A SAN SIRO C’E’ MILAN-SAMPDORIA – Battere la Sampdoria, conquistare tre punti, accorciare il gap dall’Inter capolista e poi sedersi davanti alla tv sperando in uno sgambetto della Juventus alla formazione di Mourinho nel derby d’Italia. Questo il programma odierno che si augura il Milan, impegnato alle 18 a San Siro contro i blucerchiati della coppia gol Cassano-Pazzini. ”Contro la Samp mi aspetto una partita molto difficile, loro in questo momento hanno voglia di ritrovarsi” ha spiegato il tecnico rossonero Leonardo che, almeno a parole ha confessato di non pensare al match di Torino. ”Il risultato tra Juve e Inter non credo che possa essere determinate per il nostro cammino in campionato. Conta solo il nostro gioco e la continuita’ che riusciremo a dare, il Milan dovra’ cercare di mantenersi ad alti livelli”. Gli stessi che la Sampdoria sembra aver perso per strada dopo un eccellente avvio di stagione. ”Dobbiamo voltare pagina, andare avanti, senza dimenticare quello che abbiamo fatto fino a questo momento” e’ l’auspicio di Delneri, consapevole pero’ che a San Siro sara’ tutt’altro che una passeggiata. ”In questo momento credo che il Milan sia la squadra piu’ in forma del campionato – l’analisi del tecnico doriano – Ai miei ragazzi chiedo di scendere in campo con la mente sgombra e con la spavalderia d’inizio stagione”.

ATTESA PER IL DERBY D’ITALIA – Il conto alla rovescia è iniziato. Juventus e Inter scenderanno in campo questa sera per una partita che vale quasi un intero campionato. Una vittoria nerazzurra aggiungerebbe tre punti di distacco agli otto che già dividono in classifica la capolista dalla Juve e ai sette di distacco dal Milan. Al contrario, se a vincere fosse la Vecchia Signora, le speranze di un possibile aggancio ai fuggitivi aumenterebbero in maniera esponenziale. ‘Andiamo ad affrontare una squadra in salute in un momento molto importante – ha spiegato l’allenatore della Juventus, Ciro Ferrara – Vogliamo fare una grande partita e vincerla. Mourinho? Sara’ un piacere enorme affrontarlo e sara’ un piacere, speriamo, batterlo’. Mou, dal fronte opposto non vuole ancora sentir parlare di campionato. ‘Non sono abituato a farlo prima della fine del girone di andata’, spiega il tecnico, che al derby d’Italia non attribuisce un valore particolare. ‘Quello che e’ certo – aggiunge – e’ che torneremo da Torino ancora primi in classifica’. Il portoghese dovra’ fare a meno di Sneijder, ma rientra tra i convocati Balotelli. ‘Mario si e’ allenato come gli altri ed e’ convocato: e’ un’opzione per me’, ha tagliato corto Mourinho, assicurando che non si fara’ influenzare da eventuali cori razzisti. ‘Farlo giocare sara’ esclusivamente una scelta tecnica’, ha detto.

Ansa

[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.