Bologna Calcio, tra calciomercato e la sfida col Napoli

Bologna Calcio, tra calciomercato e la sfida col Napoli

Non ci saranno in quattro nella prossima gara contro il Napoli: Donadoni fa la conta dei disponibili, ancora una volta. Sì, perché non è la prima volta che l’ex CT della Nazionale si ritrova a chiudere l’undici iniziali con più di qualche mancanza. Soprattutto in difesa.

Manca poco alla sfida del San Paolo, e Maietta non ha recuperato: troppo opprimente quella distorsione alla caviglia che ancora gli dà noia. Stessa storia per la lombalgia che ha colpito Gonzalez. Per Torosidis, continua a tenerlo fuori la contusione al ginocchio: la sfortuna poi si è messa di traverso con l’influenza che ha beccato Keita. Dunque, domani l’utima parte degli allenamenti pre Napoli: c’è aria di scelte nella pioggia bolognese.

Sul calciomercato, novità sul fronte Paz: le trattative per l’argentino procedono spedite, anche se si aspetterà la gara con gli azzurri per definirla totalmente. Il difensore è già arrivato a Bologna: vi ha sostato per un paio di giorni e aspetta il definitivo sì che arriverà da Fenucci. Ovvio, serviranno delle partenze, più o meno eccellenti: De Maio e Maietta sulla lista degli indiziati, ma potrebbero restare se non si troverà una soluzione in questi ultimi giorni. Possibilità al Parma per il francese, occhio al Perugia per Maietta.

In caso di permanenza di entrambi, Paz sarà nuovamente girato al Lanus per gli ultimi sei mesi in prestito. Per quanto riguarda Orsolini se ne parlerà a giugno: è ancora una possibilità, soprattutto dopo il ‘sì’ del calciatore arrivato nella finestra di gennaio. Infine, si è più che sondato il terreno che porta a Mattiello, ex Juve: la Spal è propensa a cederlo, la Juve supervisionerebbe l’intero affare. In cambio di un occhiolino per Orsolini, ecco. E chissà poi come finirà la telenovela Okwonkwo: è stato chiesto dall’Avellino, che proverà fino all’ultimo a portarlo in Campania. Per ora vige il veto di Donadoni, ma con Saputo mai dire mai.

Insomma, in attesa dei – già annunciati – fischi riservati a Simone Verdi da parte del pubblico partenopeo, il Bologna si prepara così a una sfida importante in chiave classifica: basterà il cuore del giocatore scuola Milan ad evitare brutte sorprese? Solo il campo potrà dirlo. Nel frattempo, allo scherzetto da ex ci pensa il mister, eccome. Con i napoletani lo score è negativo, ma la storia può e – si spera – riuscirà a cambiare.

Del resto, non è richiesto alcunché: solo tanta voglia e tanta sana pazzia. Magari un gol di Verdi. Magari.

Leave a Reply

Your email address will not be published.