L’Inter schianta la Juve e ridimensiona Pirlo: la qualificazione in Champions è a rischio? La vittoria per 2-0 dei nerazzurri nel derby d'Italia indirizza il futuro del campionato e della Juventus

Una vittoria netta, senza appello. L’Inter ha schiantato la Juventus per 2-0 nel derby d’Italia con una rete per tempo, prima Vidal (primo centro in campionato, proprio contro la sua ex squadra) e poi Barella. Nel mezzo tante occasioni per i nerazzurri. Da qui la grande consapevolezza che lascia questa partita: l’Inter conferma di essere la squadra favorita per la vittoria dello scudetto, anche più del Milan; mentre la Juventus esce ridimensionata nettamente dal confronto.

L’Inter è la favorita per lo scudetto

La squadra di Conte ha finalmente trovato la strada giusta. Ora si riconosce l’impronta e il carattere del proprio allenatore, cosa che era mancata ad inizio stagione. L’Inter pragmatica, che concede poco agli avversari e che, seppur senza sciorinare un gioco sfavillante, mette alle corde gli avversari con la cattiveria agonistica. La tipica squadra di Conte.

La Juve deve limitarsi a lottare per la qualificazione in Champions League?

E la Juventus? Compassata, assente. Quasi come se fosse scarica. Ebbene è questo ciò che manca ai bianconeri: la continuità, la ferocia che per 9 anni ha permesso alla Vecchia Signora di dominare la Serie A. Le battute a vuoto iniziano a diventare troppe. Tanto da far preoccupare l’ambiente juventino. In questo momento pensare ad una Juventus da scudetto diventa difficile, seppur ci sia più di un girone ancora da disputare. Per rientrare nella corsa al titolo serve un cambio di marcia importante e in questo momento la sensazione è che Pirlo non riesca a trasmettere questo switch mentale alla squadra. E la qualità non manca. Le prestazioni con Barcellona e con il Milan di pochi giorni fa lo confermano. Alla Juventus manca equilibrio e continuità. E quando passi un’annata di transizione, con l’avvio di un nuovo progetto tecnico, questo può risultare fatale.

A tal punto che in queste ore serpeggia una certa paura anche sull’eventuale qualificazione alla prossima Champions League. Mai come quest’anno in vetta si vive di sottili equilibri. A parte le due milanesi, le più costanti fin qui, le altre hanno avuto varie battute d’arresto, eppure sono tutte lì, nel gruppone con la Juventus. Napoli, Roma, Atalanta e Lazio lotteranno con le unghie e con i denti per conquistare un posto nell’Europa che conta. E per la Juventus, almeno per quella vista contro l’Inter, riuscire a terminare il campionato d’avanti a queste formazioni sarà tutt’altro che scontato. A Pirlo, Ronaldo e co. serve la svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.