Google celebra Arati Saha, la prima donna asiatica ad attraversare il canale della Manica

arati saha

Ci sono storie di donne passate fin troppo in sordina. Donne forti, caparbie, esploratrici. Arati Saha è una di queste ed oggi Google ha deciso di celebrare una sua impresa con il Google Doodle del giorno. Nella homepage del motore di ricerca, infatti, compare un disegno che raffigura il percorso intrapreso a nuoto da Arati Saha. Era giovanissima, la nuotatrice, quando decise di attraversare il canale della Manica. Fu da sempre una ragazza precoce negli sport: nata il 24 settembre nel 1940, esattamente settant’anni fa, già nel 1952 prese parte alle Olimpiadi di Helsinki. Si piazzò al 33esimo posto nelle batterie dei 200 rana.

ARATI SAHA, LA PRIMA DONNA AD ATTRAVERSARE IL CANALE DELLA MANICA

Sette anni dopo tentò l’impresa che la rese celebre, quella di attraversare il canale della manica partendo da Capo Griz Nets, in Francia, e arrivando a Sandgate, Inghilterra. Il primo tentativo fallì: era il 29 agosto 1959 e le condizioni climatiche avverse non le permisero di compiere il tragitto. Arati non si perse d’animo e ritentò l’impresa poco meno di un mese dopo. Il 27 settembre, infatti, riuscì a diventare la prima donna asiatica ad attraversare la Manica a nuoto. Impiegò sedici ore e venti minuti per compiere il tragitto. L’anno seguente fu insignita con una prestigiosa onorificenza. Le consegnarono infatti il Padma Shri, una medaglia al valore civile.4

LEGGI ANCHE: LA PROTESTA DELLE DONNE IN IRAQ

Il francobollo dedicato ad Arati Saha

Si tratta della quarta più alta onorificenza concessa dall’India ai suoi cittadini. Viene data nel giorno della Repubblica, che in India cade il 26 gennaio, e Arati fu la prima donna a vedersi insignita di questa onorificenza. Dopo il ritiro si dedicò al lavoro e alla sua famiglia, sposando il suo manager e allenatore Arun Gupta. Un ittero ed un’encefalite la portarono via alla famiglia ancora giovane: combatté per 19 giorni, prima di perdere la vita in ospedale il 23 agosto 1994. A Calcutta, nei pressi della sua abitazione, è stato eretto un monumento in suo onore e le stata intitolata una strada. Nel 1999 l’India emise un francobollo per ricordare la sua impresa, oggi celebrata dal Google Doodle dell’artista Lavanya Naidu. 

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.