Aaron Hickey al Bologna, affare fatto per 2 milioni. Poi l’assalto a Supryaga

aaron hickey

Aaron Hickey al Bologna, ci siamo. Il via libera arriverà nelle prossime ore, ma il colpo annunciato dai felsinei è ormai veramente vicino. Dopo una lunga trattativa il mercato del Bfc inizia finalmente a decollare. Il calciatore scozzese arriverà in prestito con obbligo di riscatto, con Sabatini che sembra aver superato addirittura la concorrenza del Bayern Monaco. Vale la pena insomma l’investimento per un calciatore del 2002 (!) che conta ben 24 presenze nel campionato scozzese, non la Champions ma neanche poco per un ragazzo di 18 anni. Terzino sinistro, adattabile anche a destra e a centrocampo, Hickey mostra ottime skill nella fase offensiva e nella progressione palla al piede.

AARON HICKEY, NUOVA FRECCIA DEL BOLOGNA

Il Guardian, prestigioso quotidiano britannico, l’ha inserito nella lista dei 60 giovani più interessanti nati nel 2002. L’affare sembra ormai concluso, ma a Casteldebole nessuno canta ancora vittoria. Già poche settimane fa infatti c’era una bozza d’accordo tra Bologna e Hearts, ma proprio le sirene del Bayern Monaco avevano fatto vacillare il ragazzo. Ora gli scogli sembrano superati, con un’operazione intrigante dal punto di vista della carta d’identità e che soprattutto non andrà a spolpare i conti della società. Le cifre, infatti, sembrano irrisorie nel mercato d’oggi: prestito con obbligo di riscatto, totale di 2 milioni di euro. Dovrà sgomitare un po’ per scalare le gerarchie, ma il Bfc è convinto di aver trovato il terzino di oggi e di domani.

UFFICIALITÀ PER DE SILVESTRI E POI SUPRYAGA

Ed è convinto di aver sistemato anche la corsia di destra, con l’arrivo di Lorenzo De Silvestri. A 32 anni porterà esperienza – per la freschezza c’è, appunto, Hickey – alla difesa di Mihajlovic. Non c’è ancora l’ufficialità, arriverà entro le prossime ore. Il tampone è stato effettuato, le visite mediche superate. Firma un contratto da 1 milione all’anno fino al 2022 e arriva a parametro zero. Da tre giorni infatti si è liberato ufficialmente dal Torino.

E poi, l’attacco, con il nome di Vladyslav Supryaga (anche Suprijaha) in cima agli altri. Centravanti, classe 2000, ha giocato l’ultima stagione al Dnipro ma è di proprietà della Dinamo Kiev. 14 centri in Ucraina nella scorsa stagione, uno con la Dinamo all’esordio stagionale. Ha vinto, lo ricordiamo, il Mondiale Under 20 del 2019. Tra il Bologna e la Dinamo Kiev balla ancora qualche milioncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.