L’Inter farebbe bene ad esonerare Antonio Conte a fine stagione? L'annata dei nerazzurri non è stata all'altezza delle aspettative: Conte merita la conferma?

Il campionato di Serie A si avvia verso la conclusione, alcuni verdetti stanno per essere emessi, ma soprattutto si può iniziare a tracciare un promo bilancio tra chi ha deluso e chi no. E tra chi ha deluso, inaspettatamente, c’è anche l’Inter di Antonio Conte. I nerazzurri a sei giornate dal termine della stagione sono distanti 8 punti dal primo posto occupato dalla Juventus, con gli scontri diretti a favore dei bianconeri. Il che vuol dire che virtualmente la squadra meneghina è tagliata fuori dalla corsa scudetto. Un vero smacco se consideriamo che ai nastri di partenza della stagione l’Inter era considerata la vera rivale della Juventus.

I risultati altalenanti in campionato, l’eliminazione dalla fase a gironi della Champions League e lo stop in semifinale di Coppa Italia hanno fatto insorgere il popolo interista. In queste settimane è dunque partita la domanda di rito: l’Inter farebbe bene a confermare Antonio Conte anche la prossima stagione?

Inter, quali sono stati gli errori di Conte

Chiariamoci subito, la stagione dei nerazzurri è leggermente al di sotto delle aspettative. Ci saremmo aspettati l’Inter in lotta punto a punto con la Juventus fino alla fine del campionato, ma in realtà la squadra di Conte ha perso le speranze di lottare per il campionato già prima della sospensione del torneo, quando perso lo scontro diretto, in una gara senza storia, a Torino con la ‘Vecchia Signora’. Dopo quel match si è avuta le netta sensazione di come tra le due formazioni ci fosse ancora un divario netto da colmare. Ecco, qui sorge uno dei primi problemi legati alla gestione Conte. Il tecnico leccese è sempre stato eccezionale al suo primo anno, per poi perdere colpi nelle stagioni successive. Invece in questo campionato all’Inter è sempre sembrato mancare qualcosa.

Altro motivo che fa storcere il naso ai tifosi nerazzurri, o meglio di più alla società, sono le continue lamentele del tecnico per l’organico messo a disposizione. L’Inter ha una signora squadra e di certo sentire i continui rimbrotti di Conte in conferenza stampa non è piacevole. Suning ha speso cifre considerevoli per accontentare le richieste del mister sia in estate che a gennaio, quando gli ha messo a disposizione Ashley Young, Moses e soprattutto Eriksen, che il tecnico fin qui non è riuscito a valorizzare a pieno. Insomma, in un campionato che non ha visto rivali serie alla Juventus, dall’Inter ci si sarebbe aspettati qualcosina in più.

conte inter

Esonerare Antonio Conte sarebbe un errore

Detto ciò, bisogna dare una risposta al quesito che un po’ tutti si pongono. Ebbene esonerare Conte sarebbe un errore. Vero, forse i risultati non sono in linea con le aspettative, ma è innegabile il lavoro che l’allenatore ha fatto con il gruppo avuto a disposizione. Calciatori rivalutati come Candreva e Brozovic, l’esplosione di Bastoni, Sensi, Barella, Lautaro Martinez e Lukaku. Il lavoro di Conte non si può mettere totalmente in discussione. Certo, ci sono stati alcuni errori durante il percorso, ma è giusto dare al tecnico il tempo di porvi rimedio.

Inoltre c’è un altro aspetto da considerare. Vista la pandemia da Coronavirus e lo spostamento degli Europei al 2021, la prossima stagione potrebbe cominciare molto presto. Ciò vorrebbe dire che non ci sarà il tempo materiale per fare i ritiri e la consueta preparazione precampionato. Dunque ripartire da un progetto già collaudato e che va migliorato potrebbe essere la soluzione giusta. A patto che anche alcuni errori, e uscite a mezzo stampa, vengano limitati.

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.