Dybala si prende la Juventus: il post-Ronaldo è già cominciato? L'argentino sempre più fondamentale nello scacchiere bianconero: è diventato più decisivo di CR7

Concentrazione sul presente, ma occhio al futuro. E il futuro prossimo della Juventus ha un nome e un cognome: Paulo Dybala. L’attaccante argentino è decisamente l’uomo in più dei bianconeri. Dopo la ripresa del campionato la Joya si è imposta realizzando 3 reti e 1 assist in 3 partite. Ma non solo, si è preso il centro dell’attacco juventino, diventando il perno della squadra di Maurizio Sarri. Anche più di Cristiano Ronaldo.

Dybala il vero leader tecnico della Juventus

Già, perché è questa la vera rivoluzione in casa bianconera. Dybala è diventato il centro della squadra. Ripiega, rifinisce, viene in contro, costruisce il gioco, scambia e va alla conclusione (spesso vincente). Un giocatore totale, che ricorda da vicino un altro ex numero 10 argentino passato per Torino: Carlos Tevez. Dybala sta ripercorrendo le orme dell’Apache, diventando il vero fenomeno della Juventus.

Certo, Cristiano Ronaldo resta un fenomeno indiscusso, e il gol realizzato a Marassi contro il Genoa non può che confermarlo. Eppure la sensazione è che oggi qualsiasi membro dello staff tecnico, dirigente o tifoso, assegni la prima maglia da titolare all’argentino e poi pensi agli altri dieci calciatori da schierare.

Un contratto da rinnovare: accordo vicino

Ecco perché la Juventus sta già pensando al post-Ronaldo, un’era che non può prescindere dalla presenza di Dybala. Perciò, mentre Paulo si sta godendo qualche ora di relax sul lago di Como in compagnia della fidanzata Oriana Sabatini, la dirigenza sta lavorando al rinnovo del contratto dell’attaccante, attualmente in scadenza il 30 giugno 2022, con l’agente Jorge Antun.

Per allontanare eventuali acquirenti, dunque, la Juventus si è già portata molto avanti per prolungare l’accordo con il calciatore di altri 3 anni. Lo stipendio di Dybala salirà dagli attuali 7 milioni ai 12 milioni l’anno, andando così ad eguagliare l’ingaggio percepito da De Ligt (secondo solo a quello di CR7, ndr).

Juventus Dybala
Paulo Dybala e la sua fidanzata Oriana Sabatini sul lago di Como

Eppure la Juventus stava per vendere Dybala

Insomma la Juventus ha scelto da chi ripartire. Una decisione saggia, considerando il talento dell’argentino. Finalmente Dybala si sta consacrando come quel grande campione che fin qui troppe volte era stato ammirato ad intermittenza. Prestazioni altalenanti che addirittura in estate avevano portato il calciatore sull’altare dei sacrificabili. Lo scambio con il Manchester United con Lukaku che era stato praticamente definito, poi tutto saltò per la volontà del belga di trasferirsi all’Inter di Antonio Conte.

Sliding doors. La storia di Dybala poteva continuare – per volontà della dirigenza della Vecchia Signora – lontano da Torino. E invece no, il destino ha voluto trattenerlo in bianconero. E oggi la Joya rappresenta il futuro della Juventus, il perno attorno al quale costruire i successi di oggi ma soprattutto quelli di domani.

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.