“You’ll never walk alone”: dopo 30 anni il Liverpool torna campione d’Inghilterra! I Reds vincono la Premier League, in città scoppia la festa: incontenibili anche i calciatori e Klopp

La lunga attesa è finita: il Liverpool si è laureato campione d’Inghilterra. Il titolo mancava da 30 anni ai Reds, che hanno stracciato la Premier League. Ben 23 punti di vantaggio sulla seconda in classifica: il Manchester City di Pep Guardiola, non l’ultimo arrivato insomma. Una festa atipica quella del Liverpool. Già, perché il campionato è stato vinto “dal divano”. I Citizens – che avevano solo la vittoria a disposizione per tenere aperto il torneo – hanno perso il proprio match con il Chelsea per 2-1.

liverpool campione premier league

Liverpool campione d’Inghilterra, scoppia la festa in città! Klopp in lacrime

In città i pub e i bar sono stati presi d’assalto. Al triplice fischio i tifosi si sono riversati in strada tingendo di rosso il cielo in riva al Mersey. I giocatori e Jurgen Klopp hanno invece seguito il match in un albergo nel centro. L’allenatore tedesco è stato poi intercettato dai microfoni di SKY UK, scoppiando in lacrime: “È incredibile tutto questo. La città ha atteso trent’anni e ora finalmente abbiamo riportato il titolo a Liverpool. I cento minuti di Chelsea-Manchester City non passavano mai, la tensione è stata fortissima. Lo stop di tre mesi è stato un periodo complicato, per quello che stava accadendo nel mondo e perché a lungo non si sapeva se il campionato sarebbe ripreso. Trattenere le feste in queste ore è davvero difficile. Spero che un giorno riusciremo a farlo insieme ai nostri tifosi“.

In cima al mondo: Klopp ha trasformato il Liverpool

Un successo arrivato nel segno del lavoro. Klopp ha portando ad Anfield la sua idea di calcio, fondata non tanto sui nomi dei calciatori, per carità tutti molto forti, bensì su un’identità di gioco ben definita. Gli interpreti giusti, scelti sapientemente. Armonia e coesione, frutto di uno spartito e uno spirito di squadra che Klopp ha saputo tramettere alla propri ragazzi. Un lavoro che oggi incorona “Il Mago” tedesco come il miglior allenatore al mondo. Dopo il suo arrivo il Liverpool ha pian piano scalato le vette di tutte le competizioni al mondo, piazzandosi in cima al mondo: in tredici mesi sono arrivate Champions League, Supercoppa Uefa, Mondiale per club e ora, dopo tre decenni di digiuno, il trionfo in Premier League.

Una squadra fantastica, dicevamo, nel quale anche i singoli hanno saputo esaltarsi traendo beneficio dalla qualità della manovra. La sicurezza di Alisson, la solidità di Van Dijk, le sgroppate Robertson e Alexander-Arnold, la freddezza di Manè, la tecnica di Firmino, e poi le sterzate da urlo del “Messi d’Egitto” Salah. Il Liverpool ha strameritato di vincere il campionato, donando ai propri tifosi una gioia che mancava da tanto, troppo, tempo. E ora sì, i fan dei Reds possono cantare a squarciagola “you’ll never walk alone“. Anche perché tutti vorremmo camminare al fianco della squadra – attualmente – più forte al mondo.

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.