Si è spento Gazzoni Frascara: storico presidente che portò Baggio al Bologna

È morto – riporta l’ANSA – a 84 anni Giuseppe Gazzoni Frascara, imprenditore del marchio Idrolitina ed ex presidente del Bologna Calcio. Il patron guidò il club dal 1993 al 2001, quando lasciò la presidenza, mantenendo la proprietà fino alla retrocessione del 2005.

Protagonista del ritorno in A del club rossoblù con due promozioni in due anni, fu lui a portare a Bologna Roberto Baggio e Giuseppe Signori. Lo si ricorda anche come uno dei principali accusatori di Calciopoli. Malato da tempo, era tuttora presidente onorario del club ora guidato dall’imprenditore canadese Joey Saputo.

Morto Giuseppe Gazzoni Frascara, il ricordo del Bologna allo storico presidente

Anche il Bologna l’ha ricordato con una nota: “È scomparso questa mattina all’età di 84 anni Giuseppe Gazzoni Frascara, nostro presidente onorario, alla guida del club dal giugno 1993 al settembre 2005“. Il club ha anche fatto una carrellata dei personaggi che hanno accompagnato la vita sportiva di Gazzoni: da Baggio a Signori, da Andersson a Cruz, fino agli allenatori Ulivieri e Mazzone.

Il ricordo del sindaco Merola

Anche il sindaco Virginio Merola ha voluto ricordare l’ex patron: “Bologna perde un uomo di impresa e di sport, di successi e di sconfitte. A Giuseppe Gazzoni Frascara si lega una stagione di capitalismo familiare e di passione, di marchi impressi nella storia economica e nel costume, come l’Idrolitina, segni di una Bologna che aveva imparato a stare al centro del mondo. I successi alla presidenza del Bologna, nelle stagioni di Baggio e Signori hanno dovuto subire il contraltare dei veleni di Calciopoli e della caduta personale e finanziaria. Fu vittima coraggiosa di trame e malaffare. Vicende che non hanno intaccato l’uomo e la sua signorilità. Disse in un’intervista: ‘Ho perso tutto ma sono più sereno’. Bologna rimpiangerà quella sua serenità. Esprimo il profondo e sincero cordoglio mio personale e di tutta la nostra città“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.