“Ho un’isola e 300 milioni sul conto. Vi ammazzo tutti!”, Ibrahimovic fa tremare i compagni

Che Zlatan Ibrahimovic fosse un calciatore fuori dagli schemi l’avevamo capito ormai da tempo, ma gli aneddoti che lo riguardano continueranno a sorprenderci. E una in particolare farà scappare qualche sorriso ai tanti appassionati che lo seguono.

Una particolare sfuriata, risalente ai tempi in cui lo svedese giocava nell’MLS americana, sta circolando in queste ore sul web. “Il primo che parla lo ammazzo!“, questo quanto disse Ibra ai compagni dei Los Angeles Galaxy.

“Se parlate vi ammazzo!”, Ibrahimovic fa tremare i compagni di squadra

La vicenda è stata raccontata da un ex compagno di squadra di Ibra, Joao Pedro. Al quotidiano portoghese ‘Record‘ ha infatti riferito della rabbia dell’attaccante dopo una sconfitta inaspettata. “Giocavamo in trasferta contro gli Houston Dynamo – racconta il centrocampista dei LA Galaxy –. Stavamo vincendo 1-0, poi siamo stati ripresi sul 2-2 e alla fine ci hanno segnato il gol del 3-2. A fine gara è arrivato il duro rimprovero di Zlatan. Ci ha detto ‘Se siete venuti qui per andare in spiaggia o passeggiare ad Hollywood dovete dirmelo, e dovete farlo adesso. Ho 300 milioni sul mio conto in banca e possiedo un’isola, non ho bisogno di tutto questo! Ora la prima persona che parla lo ammazzo, lo ammazzo davvero!“.

Bastone e carota, così Ibrahimovic si impone nello spogliatoio

Insomma, un vero leader. Che non accetta mai la sconfitta e che sa come trasmettere il suo carisma ai compagni. Ma Ibrahimovic non è solo rabbia e paura, lo svedese sa anche come far divertire lo spogliatoio. Nell’intervista a Record il centrocampista Joao Pedro racconta un simpatico episodio sul suo compleanno.

Stavamo per iniziare una partita, qualcuno chiese chi dovesse battere il calcio d’inizio. Un collaboratore dell’allenatore scelse me dicendo che fosse il mio compleanno. Allora Ibra lo guardò e gli disse: ‘Ogni giorno è il compleanno di Zlatan. Dammi la palla!’ E si mise a ridere“. E siamo sicuri che un po’ tutti si saranno divertiti con Ibrahimovic. Magari non sempre, di sicuro non dopo sfuriate di un certo tipo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.