Champions League: Juventus-Nordsjaelland, tornano Buffon e Vucinic. Le probabili formazioni

TORINO, 23 OTTOBRE – “Dopo due pareggi dobbiamo vincere, questa per noi è una gara decisiva e non possiamo sbagliare.” E’ un Claudio Marchisio carico quello che parla in conferenza stampa alla vigilia della partita di Champions che vede i bianconeri impegnati in Danimarca contro il Nordsjaelland.

Il centrocampista non vuole sentir parlare di Juventus strafavorita e mette in guardia i suoi compagni: “In Champions League non ci sono mai partite facili. Se il Nordsjaelland è arrivato alla fase a gironi è perché l’ha meritato. Dovremo stare attenti, di fronte avremo una squadra che gioca un buon calcio.” Accanto al “Principino” in sala stampa c’è Angelo Alessio che, scontata la squalifica, fa il suo debutto nella competizione più importante per club: “Abbiamo grande rispetto del Nordsjaelland. Gioca un calcio molto propositivo, con tanto possesso palla. Ha giocatori bravi tecnicamente e lo hanno dimostrato anche con il Chelsea nonostante la sconfitta.”

Dopo i pareggi ottenuti in rimonta contro Chelsea e Shakthar, i bianconeri sono chiamati alla vittoria per non vedersi complicare ulteriormente il cammino in Europa. Conte ha portato con sé a Copenaghen 22 uomini: tornano Buffon, De Ceglie e Vucinic che hanno recuperato dai rispettivi acciacchi; sono rimasti a Vinovo, invece, Pepe, Asamoah e Lichtstainer. Dalle indiscrezioni che arrivano dal quartier generale bianconero, nell’11 iniziale ci potrebbe essere qualche variazione rispetto alla squadra scesa in campo contro il Napoli. In porta, Storari si riaccomoda in panchina per lasciare il posto al rientrante Buffon. In difesa potrebbe  rifiatare Barzagli, al suo posto pronto Lucio che insieme a Bonucci e Chiellini formerà la linea di difesa. Confermato il trio di centrocampo Vidal-Pirlo-Marchisio, sulla corsia di destra agirà Caceres, mentre dall’altro lato ballottaggio De Ceglie-Giaccherini con il secondo favorito. In avanti Vucinic ha smaltito l’influenza intestinale e dovrebbe partire dall’inizio. Al suo fianco Sebastian Giovinco appare in vantaggio su Matri. Contro i campioni di Danimarca, la Vecchia Signora vuole conquistare i primi 3 punti nel gruppo E, ma soprattutto interrompere un digiuno di vittorie che in campo europeo dura dal 26 agosto 2010: contro lo Sturm Graz, nei preliminari di Europa League, ultima affermazione griffata Alex Del Piero. Da allora 8 pareggi consecutivi, un record negativo non degno di questa Juve dei record.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Juventus (3-5-2): Buffon; Lucio, Bonucci, Chiellini; Caceres, Vidal, Pirlo, Marchisio, Giaccherini; Vucinic, Giovinco. A disp.: Storari, Barzagli, Marrone, Padoin, Pogba, Bendtner, Matri. All.: Alessio.

Nordsjaelland (4-3-3): Hansen; Guntelach, Okore, Runje, Mouritzen; Adu, Stockholm, Lorentzen; John, Beckmann, Laudrup. A disp.: Villadsen, Knudsen, Gregor, Christensen, Issah, Nordstrand, Sise. All.: Hjulmand

Arbitro: Deniz Aytekin (Germania).

Calogero Montalbano

Leave a Reply

Your email address will not be published.