Siena-Catania finisce 0-1: Montella vola, crisi nera per Sannino

Siena-Catania finisce 0-1: Montella vola, crisi nera per Sannino

SIENA, 22 FEBRAIO – Al Montepaschi Stadium va in scena il recupero della 21esima giornata della Serie A tra Siena e Catania. Sannino schiera il classico 4-4-2 con Calaiò e Destro in attacco. Panchina per Bogdani.
Il Catania dei miracoli di Montella scende in campo con il 3-5-2. Esordio dal primo minuto di Catellani al fianco di Berghessio. Panchina per l’argentino Gomez, mentre non sarà del match il trascinatore etneo Barrientos.

RIVIVI Siena-Catania 0-1

Dopo un minuto di silenzio in memoria dei soldati morti in Afghanistan, l’arbitro Russo decreta l’inizio delle ostilità.
2′ Destro cerca Calaiò in area, ma l’attaccante senese viene fermato da Spolli
6′ Brienza salta due uomini ma il suo passaggio esterno trova Rossi in offside.
8′ Lodi cerca Bellusci sul secondo palo, sponda per Almiron che conclude con un tiraccio.
11′ il Catania tiene palla, ma non trova spazi. Il Siena punge con ripartenze veloci.
17′ Bergessio dalla distanza, ma il pallone finisce lontanissimo dai pali di Pegolo.
19′ Siena pericoloso. Corner di Brienza, testa di Gazzi solo in area: blocca centralmente Carrizo.
20′ tiro dal limite di D’Agostino deviato in angolo da Carrizo.
23′ CATANIA IN GOL: LODI SU RIGORE
Rigore per il Catania fischiato per un fallo di mani netto di Gazzi.
Lodi segna su rigore la sua settima rete stagionale: palo e gol per il centrocampista. Siena-Catania 0-1.
32′ Brienza cade in area e arrivano le proteste dei toscani.
34′ D’Agostino per Brienza che dal limite colpisce troppo debolmente.
35′ Ammonito Calaiò per simulazione.
38′ Bellissimo passaggio di Bergessio per Almiron: stop e tiro del centrocampista ex Juve, di poco a lato.
42′ Sannino agitato continua a protestare con il quarto uomo. Piove qualche fischio dagli spalti
45′ Ricchiuti colpisce Giorgi: punizione per il Siena. L’esecuzione di D’Agostino non sortisce alcun effetto.
Siamo entrati nel recupero.

Primo tempo equilibrato a Siena. Padroni di casa pericolosi con Gazzi e D’Agostino, siciliani in vantaggio con un rigore di Lodi.

Inizia il secondo tempo a Siena.
46′ Primo affondo di Destro sulla fascia: cross innocuo.
51′ Catellani dal limite: conclusione debole tra le braccia di Pegolo.
54′ Sostituzione Catania: entra Llama, esce Izko. Problemi al polpaccio per l’esterno argentino.
56′ Il Siena prova ad alzare il baricentro ma la squadra di Sannino manca di intensità.
Continua la girandola di sostituzioni. Cambio tattico per Montella che sostituisce Ricchiuti per Seymour. Sannino è costretto a togliere D’Agostino per un problema al gluteo: in campo Vergassola.
63′ Rigore negato al Catania per un falo su Seymour.
64′ Tiro alla Del Piero di Lodi: palla alta sopra la traversa.
65′ Sostituzione Siena: entra Bogdani, esce Calaiò.
70′ Proteste del Siena per un fallo in area di Bellusci.
71′ Siena vicino al pareggio: miracolo di Carrizo che vola a deviare una conclusione vincente di Gazzi.
72′ mischia in area del Catania: la conclusione centrale di Terzi viene bloccata centralmente da Pegolo.
73′ Sostituzione Siena: entra Gonzalez, esce Giorgi.
76′ Sostituzione Catania: entra Biagianti, esce Catellani
77′ Bogdani si presenta davanti a Carrizo, ma è anticipato dall’uscita pronta dell’estremo argentino
82′ Destro di testa impegna ancora Carrizo, ma l’assistente dell’arbitro aveva già segnalato il fuorigioco.
84′ Insuperabile Carrizo: esterno destro di Brienza deviato in angolo.
86′ Bogdani di testa mette in difficoltà la difesa catanese. Altro brivido per Carrizo.
89′ Contropiede quattro contro due sprecato da un passaggio errato di Seymour.
Recupero fiume a causa del gioco spezzettato: sei minuti.
93′ Continui cross del Siena respinti dalla testa di Legrottaglie e Spolli.
94′ Bogdani e Gonzalez continuano a cercarsi, ma la difesa catanese è invalicabile.

L’arbitro decreta la fine del match. Il Catania vola in classifica grazie ad una gara caparbia e a una difesa impenetrabile. Sfortunata la formazione di Sannino più volte vicina al gol del pareggio con Gazzi e Gonzalez.  Adesso la panchina del tecnico bianconero inizia a scricchiolare.

 

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.