Champions League, Napoli-Chelsea 3-1: Lavezzi re del San Paolo. Pagelle e Interviste

Champions League, Napoli-Chelsea 3-1: Lavezzi re del San Paolo. Pagelle e Interviste

NAPOLI, 21 FEBBRAIO – San Paolo sold out per una gara che vale la vita. Il Napoli affronta il Chelsea nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Mazzarri schiera la formazione tipo con Zuniga esterno di sinistra, Hamsik dietro al tandem delle meraviglie Cavani e Lavezzi. AVB con Cole, Lampard e Drogba in panchina, Malouda in campo dal primo minuto.

Avvio arrembante del Napoli che al 9′ sfiora il vantaggio: intervento miracoloso di Cech sul destro a botta sicura di Cavani. Un minuto dopo Bosingwa è costretto ad abbandonare il campo per un problema la bicipite femorale: al suo posto il tecnico portoghese manda in campo Cole.

Al 17′ prima sortita offensiva del Chelsea: De Sanctis mette una pezza su Malouda dopo una distrazione del trio difensivo napoletano. Due minuti dopo Maggio scalda i guanti di Cech, bravo a respingere in tuffo il diagonale di Maggio.

Al 27′ Chelsea in vantaggio: capitan Cannavaro cicca la sfera al limite dell’area, ne approfitta l’ex Valencia Mata che di sinistro fredda De Sanctis. San Paolo ammutolito, esulta la panchina dei Blues.

Il Napoli ha preso un’imbarcata, il Chelsea si spinge in avanti alla ricerca del colpo letale. Al 37′ David Luiz colpisce di testa alto sull’uscita incerta di De Sanctis.

Ad un passo dalla capitolazione il Napoli resusiscita. Il genio di Lavezzi inventa un destro angolato che non lascia scampo a Cech. Il Napoli pareggia, San Paolo in festa.

L’immediata reazione del Chelsea porta la firma di Raul Meireles, ma il suo sinistro sfiora il palo alla sinistra di De Sanctis.

Al 48′ la spallata del Matador Cavani sull’assist di Inler consente al Napoli di completare la rimonta. Alla fine del primo tempo Napoli-Chelsea 2-1.

Inizia il secondo tempo. Al 55′ occasione gol per il Napoli: Cavani verticalizza per Lavezzi che spedisce a lato il pallone del possibile 3-1. Reazione immediata del Chelsea con un destro a volo di Mata.

Il Chelsea ci crede e si spinge in avanti alla ricerca del pareggio. Al 60′ Aronica si supera in chiusura si Drogba, mentre Cahill manda alto sopra la traversa un invitante corner calciato da Malouda.

Ma al 65′ El Pocho Lavezzi corona una prestazione da assoluta star finalizzando di destro un assist sontuoso di Cavani.

Inizia la girandola di sostituzioni. Nel Chelsea entra Essien al posto di Malouda, nel Napoli Dzemaili sostitusce Lavezzi.

Micidiale contropiede guidato da Hamsik che serve Maggio, il destro sfiora il palo alla sinistra di Cech. Napoli vicino al quarto gol.

Mazzarri si gioca la carta Pandev: fuori tra gli applausi del San Paolo Marek Hamsik.

Assalto finale del Chelsea, ma prima Drogba e poi il neoentrato Lampard non impensieriscono De Sanctis.

Game Over. Il calcio italiana dà l’ennesima lezione ai maestri inglesi, la trappola di Walter Mazzarri segnerà il primo esonero per Andrè Villas Boas.

Tra pochi minuti le interviste del posto partita.

LE INTERVISTE

Le prime notizie provenienti dall’Inghilterra passano di un potenziale ingaggio di Rafa Benitez per il dopo Villas Boas. La conferma dell’allenatore portoghese è appesa ad un filo sottile.

Le prime dichiarazioni rilasciate da Lavezzi ai microfoni di SkySport: “Mi aspettavo una vittoria della squadra ed ero fiducioso. Credo che loro siano una squadra forte e ancora non è finita. Abbiamo un bel vantaggio, ma dobbiamo andare la a fare la partita cercando di segnare almeno un gol per mettere al sicuro la qualificazione e passare il turno“.

Il talento argentino conclude parlando della reazione del Napoli dopo il fortunoso vantaggio di Mata: “Il Chelsea aveva fatto un gol un po’ fortunato dopo che avevamo fatto noi la partita fino a quel punto. Per fortuna abbiamo pareggiato subito evitando di innervosirci troppo e riuscendo poi a reagire come abbiamo fatto. Abbiamo giocato una buonissima partita facendo commettere ai loro difensori tanti errori che abbiamo sfruttato“.

Il rammarico di Walter Mazzarri a Mediaset Premium: Merito del mio staff, sono bravi e danno tutto. Dispiace per il 4-1 salvato sulla linea, potevamo andare a Londra con più tranquillità. La qualificazione è sempre a rischio, bisogna andare allo Stamford Bridge a giocarsi la qualificazione”. 

Il presidente De Laurentiis parla di serata magica: “Di serate magiche ce ne sono state tantissime in questi anni, questa rientra fra queste. La squadra ha meritato di vincere entrando in campo con grande determinazione, reagendo al meglio all’errore in difesa e rimontando fino alla vittoria. La squadra senza il mister in panchina sembra ancora più responsabilizzata perché sa di non poter sbagliare nulla“. Il patron azzurro crede nell’impresa: “Da tifoso dico sempre ‘avanti tutta’ poi da presidente faccio i conti con la realtà delle cose. A Londra sarà molto difficile giocare, perché è uno stadio che mette pressione. Ma credo che i nostri giocatori abbiano la maturità per giocare senza paura anche in quello stadio“.

Rio Ferdinand esalta Edinson Cavani sul suo profilo Twitter: “Cavani is the type of player I’d pay to go and see….game comes easy to him, natural.”

Anche l’ex Mascara si complimenta con il Napoli, in particolare con Lavezzi: “Chabon sei diventato più forte di me ,complimenti di vero cuore”.

LE PAGELLE NAPOLI-CHELSEA

PAGELLE NAPOLI

De Sanctis 6.5: Sicurezza
Campagnaro 6: Sanguinario
Cannavaro 5: Incerto
Aronica 7: Impeccabile
Maggio 7: pendolino, ma che errore…
Inler 7: Rinato
Gargano 6.5: Metronomo
Zuniga 7: Invalicabile
Hamsik 7: Diesel
Lavezzi 9: Vulcano
Cavani 8: Essenziale

PAGELLE CHELSEA

Cech 7: Salvatore
Ivanovic 6: Sufficiente
Davis Luiz e Cahill 4: Disastrosi.
Cole 5: Fuori forma
Malouda 5.5: Sofferente
Meireles 6: Ottimo filtro, cala alla distanza
Ramires 4: Il peggiore in campo
Mate e Sturridge 6: Stoici

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.