Milan-Inter: derby sarà sfida totale! Le probabili formazioni

Milan-Inter: derby sarà sfida totale! Le probabili formazioni

MILANO, 14 GENNAIO (Speciale Derby) – Non è mai stata una partita qualunque, da quando si ascoltava alla radiolina, o quando la tv non era ancora a colori, ed a dominare era il bianco ed il nero. Da Mazzola e Rivera, ad Ibra e Milito il patos della stracittadina è rimasto pressoché immutato. Con una serie di avvicendamenti da una sponda all’altra del naviglio, nelle vesti di giuda o di traditori per necessità. Da Aldo Serena passando per Ronaldo e finendo con Ibra e Leonardo.

Questa è stata una settimana in cui a tenere banco è stata soprattutto la questione Tevez, le due società hanno inanellato un vero e proprio braccia di ferro che si protrarrà dopo il derby per portare tra le propria fila L’apache. Domenica sarà il Milan a fare gli onori di casa, primo con 37 punti, appaiato in vetta con la Juve. Tra le mura amiche in questa stagione i rossoneri non hanno mai perso, superfluo dire ed aggiungere che le leggi dei grandi numeri nei derby non fanno testo.

I cugini neroazzurri dopo un inizio travagliato, si sono rimessi in carreggiata, e con l’ausilio dell’aggiustatore Ranieri sono riusciti a risalire la china, ora a quota 29, a meno 8 dal vertice. Non sarà il mago di Oz ma neppure un brocco di periferia, l’ex tecnico romanista sembra aver trovato il chiavistello ad un mare di problemi, e ridisegnato flebili sorrisi alla pinetina.

In chiave formazioni Ranieri sembra orientato a schierare un inusuale 4-4-1-1 con Milito unica punta supportato dall’ormai recuperato Snejider che agirà alle sue spalle, e Ricky Alvarez sull’out di destra per poter dare libero sfogo al mancino; poi i soliti noti, con Motta e Cambiasso in mediana e Zanetti a sinistra, confermata in blocco la retroguardia.

Allegri alle prese con alcune defezioni, dovrà rinunciare ad Aquilani ed al febbricitante Seedorf. In mediana Van Bommel, Nocerino e poi sarà ballottaggio tra Ambrosini ed Emanuelson. In avanti Boateng a supporto del tandem Robinho-Ibrahimovic.

Vincere per allungare e ridimensionare i piani di rimonta dei cugini, questi i buoni propositi del diavolo. L’Inter proverà a farlo per ridare un senso alla classifica e ritornare in auge per la corsa al titolo. Domenica ore 20 e 45 per il dominio cittadino!

Mario Lorenzo Passiatore

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.